Disney+

Disney+ fa pace con il mondo Linux

Dopo una prima incompatibilità iniziale a causa delle DRM anti-copia, il nuovo servizio di streaming della casa di Topolino diviene compatibile anche con i sistemi operativi e i browser Linux.

Disney+ ha ufficialmente avviato le trasmissioni lo scorso 12 novembre in un numero limitato di paesi, e prima ancora del debutto gli utenti avevano evidenziato l’incompatibilità del nuovo servizio di streaming con l’ecosistema di OS Linux. A quanto pare quella incompatibilità è ora venuta meno.

L’impossibilità di accedere ai contenuti di Disney+ su browser e sistemi operativi del Pinguino era connessa all’uso delle DRM Widevine, tecnologia anti-copia usata da Disney per contrastare la pirateria e la circolazione non autorizzata dei suoi show. Widevine offre tre diversi livelli di sicurezza, e Disney+ implementava il livello più stringente e incompatibile con il kernel del Pinguino.

Disney+, Errore 83 su Linux

Il mega-colosso dell’intrattenimento aveva fatto sapere di essere al lavoro su una soluzione, e stando a quanto confermano ora gli utenti la soluzione è arrivata sotto forma di una semplice riduzione del livello di protezione dei contenuti di Disney+: basta attivare l’utilizzo delle DRM nel proprio browser di riferimento (es. Mozilla Firefox) e i tanti show e film esclusivi Disney dovrebbero essere fruibili anche su un sistema operativo basato su Linux.

Il famigerato “Codice di Errore 83” sembra definitivamente sparito ma l’inutilità delle misure DRM era apparsa conclamata fin da subito: tecnologie anticopia o meno, i contenuti di Disney+ sono apparsi sui principali circuiti di condivisione piratain maniera sostanzialmentecontemporanea alle trasmissioni originali.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.