Mozilla Firefox

USA vs Google, Mozilla teme danni collaterali

Mozilla approva l'avvio dell'indagine antitrust contro Google, ma teme che la decisione del giudice possa causare danni collaterali (Google è il motore di ricerca predefinito di Firefox).

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha accusato Google di attuare pratiche anticoncorrenziali per mantenere la sua posizione dominante nei mercati della ricerca e dell’advertising. Nel comunicato ci sono riferimenti all’accordo sottoscritto con Apple, ma nella denuncia si parla anche di Mozilla. La fondazione ha pubblicato un post sul blog ufficiale per esprimere le sue preoccupazioni sulla vicenda.

Una delle accuse mosse contro Google dal governo statunitense riguarda i cosiddetti revenue-sharing agreements (RSA), ovvero accordi di condivisione dei profitti con gli sviluppatori di browser. Quello più redditizio è stato sottoscritto con Apple. L’azienda di Cupertino imposta Google come motore di ricerca predefinito di Safari e riceve in cambio diversi miliardi di dollari. La somma annuale viene compensata dal traffico (quasi il 50% delle ricerche su Google provengono dai prodotti Apple).

Il market share di Firefox è piuttosto basso, ma sufficiente per consentire a Mozilla di ricevere quasi 500 milioni di dollari all’anno. Questa cifra rappresenta una buona fetta dei ricavi, quindi l’eventuale sconfitta di Google in tribunale avrebbe un effetto catastrofico per Mozilla (che già ha dovuto effettuare una riorganizzazione interna e licenziare 250 dipendenti).

Mozilla spiega nel post che il potere crescente delle Big Tech può ostacolare l’innovazione e limitare la scelta dei consumatori, per cui è necessario un rigoroso controllo del loro operato. Tuttavia la fondazione ritiene che non esista una soluzione immediata. Mozilla ha sempre lottato per offrire un’alternativa agli utenti (Firefox), ma ciò è stato possibile solo con i soldi di Google.

Mozilla afferma quindi che l’esito della causa antitrust non dovrebbe provocare danni collaterali alle piccole organizzazioni. Eventuali azioni di contrasto contro il monopolio di Google potrebbe avere conseguenze fatali per Mozilla, senza apportare nessun beneficio per i consumatori.

PCProfessionale © riproduzione riservata.