GeForce Now

GeForce NOW, nuovi arrivi e tante cancellazioni

Lo streaming videoludico di NVIDIA continua la sua corsa azzoppata: nuovi giochi sono in arrivo ma tanti, tantissimi altri sono fuori con i rispettivi publisher.

Più che una rivoluzione, lo streaming applicato ai videogiochi si configura sempre più come un mercato estremamente frammentato e ben poco conveniente per gli utenti finali. Un caso esemplare in tal senso è GeForce NOW, il servizio nel cloud recentemente aperto da NVIDIA che continua ad avere un rapporto a dir poco schizofrenico con i publisher di giochi per PC.

Secondo quanto recentemente sostenuto dalla corporation delle GPU in verde, lo streaming di GeForce NOW può contare su un supporto importante da parte della community: il servizio include ora prodotti provenienti da 100 diversi studios, dice NVIDIA, con un 75% dei 40 titoli più giocati su Steam e più di 1.500 giochi individuali disponibili.

Per quanto riguarda i prossimi arrivi, la corporation californiana anticipa il coinvolgimento di un colosso del calibro di Ubisoft. Le serie di Assassin Creed e Far Cry sono già presenti su GeForce NOW, mentre in futuro arriveranno altre franchise molto popolari come For Honor, Rainbow Six, Ghost Recon, The Division e Watch Dogs.

NVIDIA ha altresì dovuto ammettere che altri partner non meno importanti stanno ancora “valutando la loro strategia per il cloud”, il che equivale a dire che Warner Bros., Xbox Game Studios, Codemasters e Klei Entertainment stanno abbandonando il servizio. Almeno nel caso di Xbox, la giustificazione per la “rivalutazione” del supporto a GeForce NOW si chiama Project xCloud.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.