Ubisoft Connect

Ubisoft Connect, il client videoludico per la nuova generazione

Il publisher transalpino ha svelato il suo nuovo servizio per i videogiochi futuri. Ubisoft Connect raccoglie tutti sotto lo stesso tetto, con tanto di salvataggi condivisi tra le diverse piattaforme.

Importanti novità in arrivo per Ubisoft, uno dei principali publisher videoludici al mondo che in questo periodo è noto soprattutto per gli scandali a base di sessismo e le possibili modifiche alla politica dei prezzi per le console next-gen. La corporation ha risposto alle critiche presentando Ubisoft Connect, nuova piattaforma “universale” per le esperienze videoludiche degli utenti. Di tutti gli utenti, ovunque essi siano.

Ubisoft Connect è infatti pensato per sostituire in un sol colpo Uplay e il programma di “ricompense” digitali Ubisoft Club, con un nuovo client in grado di gestire entrambe le funzionalità e molto di più. Ubisoft Connect permetterà come al solito di acquistare e gestire i giochi Ubisoft, le comunicazioni social con amici vicini e lontano oltre alle funzionalità aggiuntive.

Una delle novità di Ubisoft Connect riguarda la gestione multipiattaforma dei salvataggi, un’opzione che dovrebbe ad esempio permettere di riprendere un gioco su PC nello stesso punto in cui lo abbiamo lasciato su console. Presente anche il multiplayer inter-piattaforma, anche se a detta di Ubisoft in questo caso si tratterà di un’opzione da integrare in ogni singolo gioco in arrivo nel prossimo futuro.

Ubisoft Connect è, secondo il publisher francese, un client videoludico al passo coi tempi perché la nuova generazione (PS5, Xbox Series X, GeForce RTX 30) offre molto più che “semplici” miglioramenti tecnici e una grafica simil-cinematografica. Il servizio verrà lanciato il 29 ottobre, giorno in cui il client Uplay dovrebbe aggiornarsi automaticamente con l’installazione del nuovo Ubisoft Connect.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.