ad blocker

Microsoft promuove Bing nel search di Windows 10

Ancora advertising su Windows 10, questa volta dedicato alla promozione delle categorie di Bing quando si effettuano ricerche sull'OS.

Sembra che Microsoft sia seriamente intenzionata a iniettare pubblicità in diversi aspetti di Windows 10. Dopo l’advertising per Edge impossibile da bloccare emerso nei giorni scorsi, un nuovo episodio getta una luce obliqua sul concetto di “monetizzazione” che Redmond intende adottare a discapito degli utenti del suo OS per computer. Che in teoria dovrebbe essere a pagamento.

L’episodio in oggetto riguarda Bing, motore di ricerca notoriamente strapieno di advertising (vedi a tale riguardo il numero 351 di PC Professionale questo mese in edicola) che viene a sua volta pubblicizzato se si effettuano ricerche nell’apposita barra di Windows 10.

Microsoft Search, advertising Bing

Il pop-up pubblicitario invita l’utente a “scoprire qualcosa di nuovo”, e se si accetta la proposta non richiesta (tramite il pulsante “Let’s go”) si apre una serie di ricerche raccomandate (ovviamente tramite Bing) nel Menu Start.

Nel recente passato, la funzionalità di ricerca di Windows 10 ha evidenziato gli effetti nefasti della sua natura “unificata” e cloud-dipendente. L’uso sempre più frequente del sistema operativo per la promozione dei servizi commerciali di Microsoft rappresenta invece un nuovo, inquietante cambio di passo per le politiche aziendali di Redmond.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.