Windows 10 20H2 (October 2020 Update)

Windows 10, nuova notifica per le app che partono all’avvio

Microsoft ha introdotto un nuovo sistema di notifica in grado di evidenziare quando una app è progettata per avviarsi assieme a Windows. Una funzionalità limitata ma potenzialmente utile contro le app indesiderate.

In attesa di October 2020 Update, Microsoft continua a implementare nuove funzionalità nel codice base di Windows 10. L’ultima novità in tal senso riguarda le app configurate per avviarsi in fase di boot del sistema, un meccanismo spesso abusato dai produttori di software indesiderato come PUA (app potenzialmente malevole) e PUP (programmi potenzialmente indesiderati).

Già disponibile nella Build 20231 per i betatester volontari del programma Insider, la piccola novità è stata anticipata dagli sviluppatori di Microsoft tramite Reddit. Le future release di Windows 10 (molto probabilmente successive a Windows 10 20H2) presenteranno una “notifica per le app di avvio” ogni qual volta una app verrà configurata per partire assieme all’OS.

Windows 10 app di avvio

Windows 10 già include una protezione di base contro le pesti PUA e PUP gestita dalla’antivirus Defender a partire dalla release 2004; come spiegato dal Senior Community Manager di Microsoft Jen Gentleman, la nuova notifica riguarda solo le app UWP elencate nelle Impostazioni e non i programmi in grado di auto-avviarsi tramite il Registro, i Servizi, le Attività Pianificate o altri meccanismi di persistenza sul sistema.

Le capacità delle notifiche “anti-avvio” potrebbero come ovvio variare, anche se c’è chi ha fatto notare i potenziali effetti negativi della nuova funzionalità (qualora fosse in grado di interferire con il software per computer oltre che con le app UWP) sui flussi di lavoro personalizzati e, quindi, sulla produttività di aziende e utenti finali.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.