Amazon Explore

Amazon Explore, tour virtuali e shopping a distanza

Amazon Explore è la nuova piattaforma del colosso di Seattle pensata per connettere esperienze di acquisto (ma anche di viaggio e apprendimento) a distanza. Perfetta per il periodo della pandemia.

Dopo il cloud gaming di Luna, Amazon prosegue sulla strada dell’innovazione post-pandemia di COVID-19 con Explore, una nuova piattaforma di esperienze virtuali e a distanza. Explore mette in contatto “host” e clienti finali, che a un prezzo variabile avranno la possibilità di sperimentare, imparare e visitare luoghi anche molto lontani dal lungo in cui vivono.

Con Amazon Explore il mondo è a portata di tasto, semplifica Amazon, con tre diverse categorie di esperienze dedicate ad apprendimento e creatività, shopping locale e tour culturali guidati. I prezzi di ogni esperienza possono variare da pochi dollari fino a $200, con durate generalmente comprese fra 35 minuti e 1 ora.

Il piatto forte di Amazon Explore dovrebbe essere l’interattività delle sessioni, visto che sarà possibile non sono assistere alle azioni degli host in video ma anche conversare con gli anfitrioni tramite microfono. Per lo shopping, ad esempio nel caso delle lezioni di cucina, l’utente avrà la possibilità di acquistare gli ingredienti mostrati in video e di pagare tramite il suo account Amazon.

La beta di Amazon Explore è al momento disponibile solo su PC tramite browser Chrome, Edge o Safari, richiede una connessione a Internet minima da 5 Mbps ed è accessibile solo su invito e solo negli Stati Uniti. L’obiettivo di Amazon, così come del già annunciato Airbnb Online Experiences, è di connettere il mondo in un periodo in cui siamo tutti costretti a rimanere a distanza. E ovviamente di guadagnarci nel farlo.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.