Pornhub

Pornhub, i servizi premium pagati in criptomoneta

Dopo l’abbandono di Visa e Mastercard, il popolare sito pornografico Pornhub è passato velocemente alle criptomonete per gli utenti interessati ad accedere ai servizi premium.

Nonostante l’andamento di mercato sempre altalenante e le azioni dei cyber-criminali, le criptomonete continuano a essere al centro della scena. PayPal ha lanciato un nuovo servizio interamente dedicato a Bitcoin&compagnia, e anche Pornhub si è ora convertito alle monete virtuali per gli abbonamenti ai suoi servizi premium.

Pagando un obolo mensile di $10, gli utenti di Pornhub hanno diritto a diversi benefici inclusi una serie di contenuti esclusivi, streaming video di maggiore qualità e velocità, niente advertising durante la navigazione. Il servizio accetta ora diverse criptomonete incluse Bitcoin, Ethereum, Litecoin e altre.

bitcoin-valore-in-aumento

La decisione di Pornhub è stata sostanzialmente obbligata, viste le conseguenze del recente scandalo dei video di rapporti non-consensuali identificati da un reporter del New York Times. Il portale ha eliminato milioni di clip non verificate e ha rafforzato le misure di sicurezza, ma ciò non è stato sufficiente a convincere Visa e Mastercard a non tagliare i ponti con l’azienda per la gestione dei pagamenti.

Anche PayPal ha di recente bloccato le transazioni economiche verso Pornhub, e ora sarà interessante valutare quali saranno le conseguenze di questo nuovo stato di cose su uno business pornografici più conosciuti e riconosciuti. Fuori e dentro Internet. Di certo, al momento, c’è solo l’enorme incremento di popolarità del sito dovuto alla pandemia di COVID-19 e dei regimi di quarantena domestica imposti in diverse zone del mondo.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.

Nessun Articolo da visualizzare