Test: tablet Dell Venue 11 Pro

A chi vanno stretti gli 8 pollici del Dell Venue 8 Pro e vuole un tablet più completo e potente, in grado di trasformarsi anche in notebook, Dell propone il più costoso Venue 11 Pro. Ha un display da 10,8 pollici e può essere dotato di una tastiera opzionale con aggancio meccanico, del tipo utilizzato sull’Asus Transformer Book T100.

Dell Venue Pro 11 1

La tastiera è ampia ed efficace, integra anche una seconda batteria per raddoppiare l’autonomia ma il prezzo è salato: 190 euro Iva inclusa. Il Venue 11 Pro è chiaramente orientato all’utenza business che cerca un prodotto affidabile e più completo rispetto ai classici tablet consumer; da notare che oltre a quella con Atom sono disponibili anche configurazioni con processori Intel Core, che entrano in diretta concorrenza con il più costoso Microsoft Surface Pro 2. Tra l’altro questi modelli sono gli unici disponibili con modem 3G/4G e con memoria interna fino a 256 Gbyte. Oltre alla tastiera meccanica, tra gli accessori c’è una cover keyboard di tipo morbido con tasti meccanici che costa 117 euro.

Dell Venue Pro 11 2

È chiaro che il Venue 11 Pro è un prodotto di fascia diversa rispetto ai modelli visti finora. Non solo per peso e dimensioni, ma anche per la componentistica. Il display, per esempio, ha la diagonale di 10,8″ ed è in risoluzione Full Hd (1.920 x 1.080 pixel). Ha un digitalizzatore Synaptics (come sul Venue 8 Pro) ma lo stilo è opzionale e costa 35 euro circa. Sulla qualità  costruttiva nulla da dire: è persino migliore rispetto a quella, già  buona, del fratello minore. Il pannello Ips è molto luminoso e presenta colori vivaci; con il desktop di Windows però è meglio acquistare lo stilo o aumentare la dimensione dei caratteri.

Dell Venue Pro 11 pro controIl processore Atom Z3770 a 1,4 GHz (2,3 Ghz in Turbo Mode) è visibilmente più veloce del classico Z3740; avremmo però gradito almeno 4 Gbyte di Ram. La produzione di calore rimane comunque contenuta e mai fastidiosa. L’unità  a stato solido di produzione Samsung è veloce e offre ampio spazio grazie ai 64 Gbyte; in ogni caso c’è anche lo slot micro Sd. Buona anche l’espandibilità  grazie alle due porte Usb, una in formato 3.0 full size, l’altra di tipo micro che serve anche per la ricarica. Spiccano il modulo Nfc e l’interfaccia Wi-Fi evoluta di tipo dual band, manca però un ricevitore Gps.

La fotocamera posteriore, nonostante il sensore da 8 Mpixel, ha una qualità  molto modesta e non convince più di tanto. Citiamo infine l’ottima autonomia prossima alle 10 ore, utilizzando il pacchetto Office (in versione trial, purtroppo) e il browser Web, con rete Wi-Fi sempre accesa. La batteria è rimovibile, caso davvero raro tra i tablet attuali.
Pasquale Bruno

Caratteristiche tecniche

Display: 10,8″ Ips, 1.920 x 1.080 • Cpu: Intel Atom Z3770 1,46 GHz • Ram (Gbyte): 2 • Storage (Gbyte): 64 • Slot di espansione: micro Sd • Fotocamera posteriore: 8 Mpixel • Fotocamera anteriore: 2 Mpixel • Connettività : Wi-Fi Dell 1538 802.11abgn, Bluetooth 4.0, Nfc • Porte: Usb 3.0, micro Usb 2.0, mini Hdmi, cuffia • Sensori: Accelerometro, giroscopio, luminosità , bussola • Gps: No • Batteria (watt-ora):  32 • Dimensioni (mm): 297 x 10,2 x 176 Peso (g): 771 • Sistema operativo: Windows 8.1 32 bit

Nessun Articolo da visualizzare