BBC

Tor, anche la BBC ha il suo servizio nascosto nella darknet

La celebre emittente britannica annuncia la disponibilità di un sito Web accessibile unicamente all’interno della darknet di Tor, un modo per facilitare l’accesso alle notizie internazionali nei paesi notori per avere la censura facile.

La darknet di Tor è molto più che un ritrovo per cyber-criminali, e-commerce di armi o sostanze stupefacenti e siti specializzati nello scambio di materiale pedopornografico, la questione è già stata analizzata a fondo sulle pagine di PC Professionale e ora anche la BBC si accoda a quelle realtà “istituzionali” che vedono nella rete a cipolla un potenziale veicolo di informazione e libertà di accesso delle fonti nelle situazioni di forte censura o repressione del dissenso.

L’emittente britannica ha infatti aperto le porte a un nuovo “servizio nascosto” accessibile all’indirizzo www.bbcnewsv2vjtpsuy.onion, un sito Web utilizzabile esclusivamente dalla darknet di Tor (quindi tramite l’uso del Tor Browser) che offre la versione internazionale del sito della BBC – a esclusione dei contenuti dedicati al solo mercato britannico e di servizi limitati dai diritti di trasmissione come BBC iPlayer.

BBC su Tor - 1

Nell’annunciare la disponibilità del nuovo servizio nascosto, la BBC spiega brevemente il principio di funzionamento di Tor ed evidenzia i vantaggi connessi all’offerta di un sito onion rispetto a quello classico accessibile dalla clearnet: anche se il network Web in chiaro di BBC può essere visitato anche passando per la darknet di Tor, accedere a un sito onion garantisce una sicurezza molto superiore agli utenti finali perché riduce grandemente i possibili tentativi di attacco e tracciamento contro i nodi in uscita dalla darknet.

BBC su Tor - 2

In un comunicato ufficiale BBC World sottolinea come il nuovo servizio nascosto rappresenti la continuazione della mission storica dell’emittente, vale a dire “fornire notizie verificate in tutto il mondo”. Il sito onion di BBC risulterà particolarmente utile per l’accesso alle news nei paesi più attivi nelle pratiche di censura e controllo delle fonti di informazione (Cina, Iran, Vietnam ecc.), e non è un caso che la corporation britannica preveda di fornire localizzazioni specifiche grazie a BBC Persian, BBC Arabic, BBC Russian e altre.

PCProfessionale © riproduzione riservata.