Guerra dei dazi

USA, FCC: Huawei e ZTE sono un pericolo per la sicurezza nazionale

Le autorità statunitensi classificano ufficialmente Huawei e ZTE come un “pericolo per la sicurezza nazionale”. Le due aziende cinesi sono ora completamente fuori dal mercato americano.

La Federal Communications Commission (FCC) statunitense ha ufficialmente classificato Huawei e ZTE come un pericolo per la sicurezza nazionale del paese. Una decisione che attualizza quella già presa a novembre 2019, e che di fatto esclude le due corporation cinesi dal mercato delle tecnologie di rete degli USA.

D’ora in poi, il pronunciamento ufficiale della commissione guidata da Ajit Pai (di nomina repubblicana) impedirà alle aziende TLC statunitensi di utilizzare i fondi federali del programma USF (Universal Service Fund) per acquistare e installare apparati di rete prodotti da Huawei o ZTE.

Huawei

Stando a quanto sostiene Pai, che i due colossi cinesi siano un pericolo per la sicurezza degli USA è un fatto corroborato da una montagna di prove concrete. Huawei e ZTE fanno in ultima istanza riferimento alla dittatura comunista di Pechino, e gli USA non possono permettere al Partito Comunista cinese di compromettere la loro infrastruttura di comunicazione più importante.

Dal punto di vista di Geoffrey Starks, commissario FCC di nomina democratica, la “marchiatura” a fuoco di Huawei e ZTE è un inizio ma non è ancora abbastanza. Finora la Commissione non ha stabilito come risolvere il problema dei fondi, visto che la sostituzione dei componenti cinesi già in funzione sulle reti americane richiederà un esborso economico importante alle aziende e agli operatori locali.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.