TikTok

Vendita TikTok, nuova scadenza: 27 novembre

Il governo statunitense ha concesso un'estensione di 15 giorni rispetto alla scadenza originaria, quindi la vendita di TikTok dovrà avvenire entro il 27 novembre.

Il CFIUS, l’ente governativo che valuta le implicazioni per la sicurezza nazionale degli investimenti stranieri negli Stati Uniti, ha concesso altri 15 giorni di tempo a ByteDance per completare la vendita di TikTok. L’estensione della deadline, fissata inizialmente per il 12 novembre, è stata firmata il 13 novembre. La software house cinese dovrà cedere le sue attività negli USA entro il 27 novembre.

La scorsa settimana, ByteDance aveva chiesto l’intervento del giudice per ottenere altri 30 giorni di tempo, come previsto dall’ordine esecutivo firmato da Trump il 14 agosto. Nonostante l’accordo preliminare con Oracle e Walmart, la software house cinese non aveva ricevuto nessun feedback dal governo statunitense.

Il Dipartimento del Commercio aveva tuttavia sospeso il ban del social network, in seguito all’ingiunzione preliminare approvata da un giudice della Pennsylvania. Quattro giorni dopo è arrivata l’attesa proroga, ma la scadenza è stata posticipata solo di 15 giorni.

Il destino di TokTok è ancora avvolto nel mistero. L’intesa raggiunta con Oracle e Walmart prevede la creazione di una nuova società (TikTok Global) con sede negli Stati Uniti, ma non è chiaro chi avrà la quota di maggioranza. Probabilmente la “patata bollente” verrà lasciata nelle mani dell’amministrazione Biden. Il nuovo Presidente non ha ancora espresso pareri sulla questione. Molti membri del Congresso (repubblicani e democratici) avevano evidenziato il possibile pericolo per la sicurezza nazionale rappresentato da TikTok (raccolta dei dati degli utenti e invio al governo cinese).

Quasi certamente la vicenda non si concluderà il 27 novembre, quindi ne sentiremo parlare ancora per molto tempo, considerate anche le diverse cause legali in corso.

Nessun Articolo da visualizzare