Windows 7, sfondo

Windows 7: aggiornalo ancora, Microsoft

Contrariamente ai piani già fissati da tempo, Microsoft dice ora che distribuirà una nuova patch correttiva per il bug di Windows 7 che causa la visualizzazione di uno sfondo vuoto. Gli update di sicurezza sono però altra cosa.

La telenovela di Windows 7 e della fine del supporto ufficiale da parte di Microsoft non si è certo conclusa con il Patch Tuesday di gennaio 2020: l’aggiornamento cumulativo mensile KB4534310, incluso nel suddetto Patch Tuesday, ha introdotto un nuovo bug che ha costretto alcuni utenti a sperimentare la comparsa di uno sfondo completamente vuoto. Ora, sostiene Microsoft, quel bug verrà corretto in via del tutto ufficiale.

Stando alle note aggiornate incluse nel documento di supporto per l’update KB4534310, infatti, gli sviluppatori di Microsoft sarebbero ora “al lavoro su una soluzione” per il problema dello sfondo vuoto di Windows 7. Una patch correttiva verrà nel prossimo futuro distribuita “a tutti i clienti” che usano Windows 7 e Windows Server 2008 R2 SP1, e non soltanto a quelli che continuano ancora a ricevere gli update grazie al costosissimo programma di supporto esteso (ESU).

Windows 7, bug sfondo nero

La decisione di Microsoft di risolvere il bug di Windows 7 introdotto con l’ultimo aggiornamento ufficiale per lo storico sistema operativo è a detta di molti insolita, soprattutto in virtù del fatto che il baco in oggetto non riguarda problemi di sicurezza particolarmente gravi che necessitino di una patch di emergenza.

Con tutta l’evidenza del caso, la pericolosa vulnerabilità in Internet Explorer scoperta di recente (e già sfruttata dai cyber-criminali) non verrà chiusa da Microsoft: in questo caso gli utenti di Windows 7 potranno rivolgersi alle patch di terze particome quelle del progetto 0patch.

PCProfessionale © riproduzione riservata.