Xbox One S All Digital

Xbox One S, preordinabile la versione “All Digital”

Microsoft apre le porte all’acquisto anticipato della nuova sua nuova console videoludica, una macchina che fa a meno del lettore Blu-ray integrato in cambio di un piccolo sconto sul prezzo finale. Si attende la reazione dell’utenza.

Evocata da mesi di indiscrezioni e anticipazioni ufficiose, la console Xbox di Microsoft priva di lettore ottico è in questi giorni diventata una realtà concreta: Xbox One S All-Digital Edition è la proposta di Redmond per quegli utenti interessati all’acquisto di contenuti ludici esclusivamente in formato digitale, una scelta in linea con il debutto (disastroso) di Xbox One e con il nuovo futuro “nel cloud” su cui la corporation lavora da tempo.

Xbox One S All-Digital Edition uscirà sul mercato il prossimo 7 maggio, ed è già preordinabile sullo store ufficiale al prezzo di €230; esternamente, la console è praticamente la stessa Xbox One S già in commercio a esclusione del tray in cui era in origine alloggiato il lettore ottico per giochi e film commercializzati su dischi Blu-ray.

Xbox One a confronto

Oltre alla console, nella nuova offerta tutta digitale di Microsoft sono presenti un hard disk interno da 1 Terabyte – caratteristica indispensabile visto che gli utenti saranno obbligati a installare tutti i giochi su HDD nella loro interezza – un controller wireless, i tre giochi Minecraft, Sea of Thieves e Forza Horizon 3 e un mese di sottoscrizione gratuita a Xbox Live Gold.

Utenti infilati nel cloud

Stando a quanto sostiene Microsoft, una console priva di lettore ottico permette di risparmiare sul costo di acquisto ed è la macchina da gioco adatta a un mondo in cui gli utenti sono abituati a scaricare tutto da Internet. Calata nella realtà, la posizione di Redmond è a dir poco opinabile: una parte importante dell’utenza (negli USA, in Italia e non solo) è ancora costretta a usare connessioni di Rete lente e pagate a consumo, mentre per quanto riguarda il presunto risparmio su Amazon.it è possibile già acquistare una console Xbox One S “liscia” anche a meno del prezzo imposto da Microsoft per la variante all-digital.

Redmond ha forse fretta di spingere l’utenza verso il futuro cloud e Internet-dipendente evocato dal Progetto xCloud, ma la fretta è spesso cattiva consigliera: già al debutto di Xbox One, la corporation voleva imporre la connessione a Internet obbligatoria per giocare e negare la possibilità di rivendere i giochi usati, e i mediocri risultati commerciali del brand (in confronto alle inarrivabili PlayStation 4 e Switch) sono lì a dimostrare quanto sbagliata e presuntuosa fosse la posizione di Microsoft. Il rischio è che il disastro del lancio di Xbox One si ripeta anche con Xbox One S All-Digital, soprattutto considerando il fatto che il lettore ottico Blu-ray Ultra HD integrato è uno dei punti di interesse qualificanti dell’offerta attuale.

PCProfessionale © riproduzione riservata.