Windows 10

Come avviare un file eseguibile in una finestra separata con un listato Batch

Il comando “start” nativo della shell testuale di Windows permette di automatizzare il lancio di uno o più eseguibili all’interno di un listato Batch, senza attendere che l’eseguibile precedente restituisca il controllo alla procedura di partenza.

Oltre a poter essere impiegato direttamente dal Prompt dei Comandi di Windows, per aprire pagine Web ed e-mail oppure per avviare la fruizione dei contenuti multimediali nei rispettivi player software, il comando Start può essere sfruttato anche all’interno dei listati Batch come tool per l’automazione del lancio di diversi file eseguibili individuali.

Start è un comando interno del Prompt dei Comandi (non esiste in pratica alcun file “start.exe” nella cartella di Windows), e ha come scopo dichiarato quello di “aprire una finestra a parte per eseguire un programma o un comando specifico”.

File Batch

Se si usa Start per lanciare un file eseguibile, insomma, il programma corrispondente girerà in una propria finestra indipendente senza alcun collegamento con il prompt da cui è partito l’input di avvio. Tale caratteristica può essere sfruttata all’interno di una procedura Batch, facendo si che il lancio di un eseguibile non debba attendere la chiusura del processo di quello precedente.

Un esempio concreto: se volessimo aprire il Blocco Note da un listato Batch, potremmo creare e salvare un file .bat inserendovi la seguente riga di comando:

start notepad

Notepad.exe si trova in un percorso presente all’interno della variabile d’ambiente PATH, ed è quindi facilmente individuabile dai comandi interni del Prompt com’è appunto Start. In caso contrario, per lanciare un eseguibile esterno dovremmo specificare in dettaglio percorso e nome del file con un comando simile a quello seguente:

start C:\Windows\notepad.exe

Una volta aperta la finestra “a parte” del Blocco Note, comunque, il comando start restituirà immediatamente il controllo alla procedura Batch di partenza: a questo punto sarà possibile lanciare nuovi programmi, aprire file, finestre o altro ancora. Qualora provassimo a lanciare un eseguibile in un file Batch senza il comando start, invece, la procedura Batch verrebbe interrotta e sarebbe ripresa solo alla chiusura del processo del programma corrispondente.

L’avvio di un eseguibile in una finestra separata è un “trucco” che vale la pena di tenere bene a mente, quando si lavora con i listati Batch, così da ottimizzare l’uso della Shell testuale sfruttando al massimo tutte le sue caratteristiche meno apparenti.

PCProfessionale © riproduzione riservata.