Cinema

AMC: i cinema americani finiranno i soldi entro pochi mesi

La catena di sale cinematografiche AMC lancia l’allarme: con l’attuale progressione della pandemia di COVID-19, le riserve di denaro contante finiranno entro la fine del 2020. Il futuro del cinema è sempre più incerto.

La pandemia di COVID-19 ha reso gli ultra-ricchi dell’hi-tech ancora più assurdamente ricchi, ma c’è un settore che al contrario potrebbe non sopravvivere all’impatto della proliferazione del virus SARS-CoV-2. I cinema di AMC, ad esempio, finiranno i soldi disponibili di qui a breve e andranno sostanzialmente falliti.

AMC Theaters possiede la più grande catena cinematografica al mondo, gestendo solo negli USA circa 600 diverse sale. Al 9 ottobre, circa 500 di queste strutture sono state riaperte ma funzionano a capacità estremamente ridotta (tra il 20 e il 40%). La clientela si è ridotta a 2,2 milioni, conferma AMC, con una riduzione dell’85% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Le major di Hollywood hanno rimandato la quasi totalità delle uscite al 2021 o persino oltre, e non ha certo aiutato il fatto che i mercati americani più lucrativi (California, New York, Washington) siano ancora chiusi. In questo caso, AMC perde il 23% dei ricavi registrati nel 2019.

Coronavirus di Wuhan

Vista la situazione corrente, AMC stima di terminare le riserve di denaro contante entro la fine del 2020. O al più tardi nelle prime settimane del 2021. La corporation aveva di recente provato ad adattarsi alla nuova normalità della pandemia con un accordo con Universal per la distribuzione dei film in digitale, ma la perdurante crisi sanitaria globale accelera un’evoluzione di mercato che sarebbe forse dovuta avvenire più lentamente.

Il futuro, per le major come Disney, è lo streaming e la vendita di contenuti “premium”, con biglietti digitali extra-costosi, tramite Disney+. Il mega-colosso di Topolino ha persino deciso di accelerare in tal senso, decidendo una riorganizzazione produttiva e di distribuzione in grado di slegare la realizzazione dei contenuti (film, serie) dal canale sui cui questi verranno proposti. In parole povere, i prossimi blockbuster cinematografici Disney (e quindi Marvel) potrebbero anche arrivare direttamente su Disney+ senza mai passare per le sale oramai deserte.

PCProfessionale © riproduzione riservata.