Legge antitrust

Google, indagine antitrust anche in Cina

Dopo le indagini antitrust in Europa e negli USA, Google potrebbe ora avere nuove grane legali in Cina. Pechino è pronta a indagare sulla corporation per la violazione delle leggi antitrust nel mobile.

Google è da anni impegnata a fronteggiare le ripetute indagini antitrust delle autorità europee, e lo stesso schema dovrebbe presto replicarsi anche negli USA con l’azione legale congiunta di 50 diversi procuratori statali e del Dipartimento di Giustizia federale. Per non farsi mancare proprio niente, Mountain View potrebbe presto aggiungere la Cina alla sua già ricca collezione di contese antitrust dalle multe multi-miliardarie.

Secondo le indiscrezioni, infatti, le autorità comuniste di Pechino sarebbero pronte a lanciare un’indagine antitrust a tutto tondo contro Google. Obiettivo: capire se la corporation californiana ha sfruttato la propria posizione dominante nel mercato mobile per reprimere e soffocare la concorrenza.

Google in Cina

Google avrebbe abusato dello strapotere del sistema operativo Android per tagliare le gambe alle aziende concorrenti, ipotizzano da Pechino. La nuova indagine potrebbe arrivare presto, dicono le fondi, forse già nel corrente mese di ottobre. Significativo il fatto che la Cina si sarebbe mossa su input di Huawei, con una lamentazione esaminata dall’autorità cinese per la regolamentazione del mercato (SAMR).

L’indagine antitrust contro Google si inserirebbe insomma di diritto nella guerra commerciale tra Cina e USA, o meglio tra Cina e Donald Trump con relativi famigli, che ha preso proprio Huawei come bersaglio privilegiato delle sanzioni di Washington. Ora che le elezioni presidenziali di novembre sono sempre più vicine, è prevedibile un ulteriore aumento di tensione tra la superpotenza asiatica e il regime Trumpiano attualmente al governo negli Stati Uniti.

Nessun Articolo da visualizzare