GTA IV

Grand Theft Auto IV tornerà su Steam senza le DRM di Microsoft

Dopo un mese di incertezza, Rockstar ha confermato l’intenzione di aggiornare GTA IV eliminando l’infrastruttura DRM di Microsoft (GFWL) ma sacrificando il multiplayer.

La versione Steam di Grand Theft Auto IV non è più acquistabile dal mese scorso per colpa di Games for Windows Live (GFWL), piattaforma Microsoft che ha infettato svariati giochi per PC ed è usata sia come infrastruttura per il multiplayer che come tecnologia anti-copia (DRM) per la gestione delle attivazioni delle nuove copie del gioco. Rockstar, lo studio diventato colosso proprio grazie al business senza confini di GTA, ha ora confermato che GTA IV tornerà in vendita aggiornato e rimesso a nuovo.

La pagina Steam ufficiale del gioco è stata modificata e ora riporta “importanti notizie” circa il futuro prossimo di GTA IV: Rockstar ha intenzione di mettere in vendita una nuova versione del gioco chiamata Grand Theft Auto IV: Complete Edition, inclusiva sia del titolo base che dei contenuti aggiuntivi di Grand Theft Auto: Episodes from Liberty City.

DRM

La prima, importante modifica apportata al codice di GTA IV riguarda appunto la rimozione di GFWL, piattaforma non più supportata da Microsoft che non può quindi essere utilizzata per generare le chiavi di registrazione delle nuove copie del gioco; con GFWL spariranno purtroppo anche la modalità multiplayer di GTA IV e le classifiche delle Leaderboards.

Grand Theft Auto IV: Complete Edition farà il suo debutto il prossimo 19 marzo, e gli utenti già in possesso del gioco e relativi contenuti aggiuntivi potranno aggiornare la loro copia (apparentemente a costo zero). Alcune stazioni radio in-game saranno temporaneamente indisponibili, dice infine Rockstar, e in questo caso il problema non sono le defunte DRM Internet-dipendenti di Microsoft quanto piuttosto la necessità di riacquistare i diritti di “trasmissione” dei brani inclusi.

PCProfessionale © riproduzione riservata.