Browser Web

Nella guerra dei browser perde sempre Microsoft

Le ultime stime sui browser Web più usati su computer fotografano il solito declino delle soluzioni Microsoft: Edge e Internet Explorer continuano a perdere utenti a vantaggio di Firefox e (soprattutto) Chrome.

NetApplications ha pubblicato le nuove stime sulle quote di mercato dei browser Web per PC, confermando una volta di più la tendenza declinante dell’intera offerta Microsoft a favore della concorrenza. Come prevedibile, Google Chrome ha raggiunto un market share da autentico monopolio.

Aggiornate a settembre 2019, le stime NetMarketShare sui browser Web più usati su PC concedono ai software di navigazione Microsoft appena il 12% del mercato totale con un -1,8% rispetto al mese precedente. Internet Explorer perde l’1,4% di utenza e mantiene il 6,1% del mercato, un record negativo mai raggiunto prima.

Guerra dei browser - settembre 2019

Edge può al momento contare sul 5,9% dell’utenza, un risultato certo non incoraggiante per un browser che è in piena fase di rivoluzione tecnologia con l’adozione del progetto Chromium. Sembra proprio che gli utenti preferiscano il “Chromium” originale, e non è un caso che il browser Google Chrome continui a crescere in popolarità con un +1,3% e il 68,5% di market share totale.

Il browser proprietario di Google è in ogni caso ancora lontano dai record raggiunti da IE nell’epoca d’oro del Web Microsoft-dipendente, con l’89,4% di market share registrato nel lontano gennaio del 2005. Anche Mozilla Firefox, infine, sperimentano un lieve miglioramento di popolarità con l’8,7% del mercato.

PCProfessionale © riproduzione riservata.