Come controllare l’apertura delle porte del router on-line

Il “port forwarding” è una pratica indispensabile per qualunque applicazione di rete, così come è necessario controllare che le porte del router siano aperte per fare in modo che le suddette applicazioni funzionino al meglio.

Una delle funzionalità basilari a disposizione di qualsiasi router moderno consiste nella pratica del port forwarding, operazione che permette di trasferire dati da un computer all’altro attraverso l’uso di una specifica porta di comunicazione. Con il port forwarding è ad esempio possibile accedere a un host con indirizzo IP(v4) privato di una LAN domestica tramite l’indirizzo IP pubblico del suddetto host tramite Network address translation (NAT).

Entrando un po’ più in concreto, un’applicazione pratica del port forwarding consiste nella condivisione di file e contenuti con gli altri utenti tramite la rete P2P di BitTorrent (BT), una tecnologia non necessariamente connessa alla violazione del diritto d’autore o alla pirateria e anzi particolarmente utile quando occorre scaricare file di grandi dimensioni come le ISO dei sistemi operativi basati su Linux.

Per sfruttare al massimo il port forwarding, permettendo agli altri utenti di collegarsi al nostro client BT e quindi scaricare più velocemente i pacchetti di dati del torrent in via di condivisione, occorre assicurarsi che le porte di rete usate per il P2P siano pienamente accessibili dall’esterno. Sorvolando sulla configurazione del port forwarding sul router domestico – una pratica che esula da questa guida – il check-up delle porte può essere effettuato facilmente tramite un sito Web come CanYouSeeMe.org.

CanYouSeeMe - 1

L’interfaccia del sito è a dir poco essenziale, e oltre ad alcune spiegazioni utili (sul port forwarding e le porte di rete usate dalle applicazioni più comuni) consiste in un form in cui viene indicato l’indirizzo IP pubblico del router dell’utente e la porta da controllare. Qualora volessimo ad esempio verificare se la porta che abbiamo configurato sul router per le applicazioni di P2P (5000, nel nostro caso) fosse aperta o meno, dovremmo scrivere il numero di detta porta all’interno della casella Port to Check e quindi premere sul pulsante Check Port. Se la porta risulta chiusa, la verifica restituirà un messaggio di errore come quello presentato di seguito.

CanYouSeeMe - 2

Il lancio del client software che usiamo per la condivisione del contenuti su BitTorrent (nel nostro caso qBittorrent) dovrebbe istruire il router ad aprire la porta necessaria al port forwarding; ricontrollando una seconda volta il numero di porta configurato sul router, CanYouSeeMe.org dovrebbe quindi verificare che il nostro sistema è visibile e accessibile dall’esterno agli altri utenti.

CanYouSeeMe - 3

Il port forwarding rappresenta ancora uno strumento indispensabile per l’uso corretto delle applicazioni telematiche – P2P e non solo – e un tool di verifica come CanYouSeeMe è in grado di fornire una risposta semplice e immediata ai nostri dubbi sul corretto funzionamento del client di rete usato a tale scopo.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.