Domotica: il controllo consumi è conveniente

Da Sitecom e Ubiquiti due soluzioni evolute per spendere meno e avere qualche servizio in più. Senza dover rifare l’impianto elettrico di casa.

di Filippo Moriggia
Oggi c’è un’attenzione crescente verso i dispositivi a basso consumo e anche i produttori di computer, televisori ed elettrodomestici sono più accorti nella fase di progettazione e cercano di evitare inutili sprechi riducendo al minimo gli assorbimenti. Purtroppo però esistono ancora sul mercato dispositivi mal progettati e non è detto che un Pc o un singolo oggetto elettrico presente in casa nostra possa far crescere la bolletta in modo anche significativo. Del resto, calcolatrice alla mano, basta poco per capire che un consumo continuativo di poche decine di watt può pesare molto di più in termini assoluti rispetto all’uso per qualche ora di elettrodomestici particolarmente avidi di corrente, come aspirapolvere, lavatrici, lavastoviglie, forni e ferri da stiro.

domotica 01

Giusto per fare un esempio, un dispositivo elettrico che consuma 50 watt anche in fase di standby ed è sempre collegato alla corrente in bolletta ci costerà  approssimativamente 13 euro a bimestre, dunque quasi 80 euro l’anno (ipotizzando costo di 0,18 euro per kWh), mentre utilizzare l’aspirapolvere alla sua massima potenza (1.500 watt) per 15 minuti al giorno ci costerà  circa 4 euro a bimestre (24 euro all’anno). Il rischio purtroppo è che i dispositivi che in casa nostra consumano 50 watt (o più) con continuità  siano ben più di quelli che pensiamo e perciò è importante poterli controllare, soprattutto se continuiamo a pagare bollette più alte del previsto.

Una valutazione simile può essere importante anche per decidere sull’upgrade di un computer. Un desktop con qualche anno sulle spalle infatti potrebbe consumare anche 3 o 4 volte quanto consuma un Pc di nuova generazione, con un risparmio particolarmente significativo qualora resti spesso acceso durante il giorno. Abbiamo provato per voi due soluzioni differenti, una più limitata e una seconda più evoluta, per controllare i consumi entro le mura domestiche o in un piccolo ufficio.

➜ Continua a leggere: domotica, Sitecom e Ubiquiti

1
2
3
4
5
6

Nessun Articolo da visualizzare