Coronavirus di Wuhan

COVID-19, un’infografica sul funzionamento del sistema immunitario

Una recente infografica schematizza il funzionamento del sistema immunitario in risposta all’azione di un agente infettivo, come il virus responsabile della pandemia di COVID-19.

In questo periodo si fa un gran parlare di virus, infezioni, test con tampone e metodi utili a combattere la diffusione del virus SARS-CoV-2. La pandemia di COVID-19 ha sostanzialmente colto di sorpresa il mondo intero, che si è visto costretto ad affrontare un agente patogeno del tutto inedito per cui non esisteva alcuna forma di immunità pregressa.

Anche se il COVID-19 è una novità assoluta per la specie umana, il sistema immunitario continua a rappresentare l’arma più importante a nostra disposizione per contrastare questo e gli altri virus del presente o in arrivo in futuro. Un sistema biologico imperfetto, ma addestrato da qualche milione di anni di evoluzione a fornire una prima linea di difesa contro gli assalti dei microrganismi esterni.

Compound Interest (CI), sito specializzato in approfondimenti sui composti chimici con cui abbiamo a che fare ogni giorno, ha di recente pubblicato un’infografica che schematizza il funzionamento di base del sistema immunitario. Consultabile nella sua interessa su C&EN, l’infografica è utilissima a comprendere l’importanza della risposta immunitaria e delle vaccinazioni in tempo di COVID-19 e non solo.

Infografica sistema immunitario

Anticorpi, vaccini e fesserie da social

Come schematizzato da CI, la risposta immunitaria dell’organismo contro l’assalto di un agente patogeno esterno porta alla produzione di anticorpi. Tali anticorpi identificano gli antigeni (agenti infettivi), li neutralizzano e li “marcano” per la successiva eliminazione da parte delle altre cellule specializzate del sistema immunitario.

Il corpo produce diversi tipi di anticorpi in relazione alla “memoria” già accumulata dal sistema immunitario. Se l’infezione è del tutto nuova (come il COVID-19), le immunoglobuline M (IgM) saranno prevalenti; in caso contrario verranno prodotte le immunoglobuline G (IgG). Nel caso della vaccinazione, il corpo entra in contatto con una versione depotenziata dell’agente patogeno (o a frammenti di antigeni) per stimolare la produzione di nuovi anticorpi e preparare il terreno al contrasto dell’eventuale infezione propriamente detta.

Considerando il gigantesco numero di fesserie che circolano sui social riguardo a vaccini, COVID-19, 5G e altri argomenti “hot” del momento, un’infografica chiara, facile da leggere e da comprendere come quella di Compound Interest può rappresentare una preziosa occasione di approfondimento. Magari da condividere con parenti e “amici” sugli onnipresenti social network al posto delle fesserie di cui sopra.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.