WebGL Fluid Simulation

WebGL Fluid Simulation, giocare coi fluidi su Web (e mobile)

WebGL Fluid Simulation è un piccolo “Web toy” che permette di sperimentare con la dinamica dei fluidi. Un algoritmo personalizzabile e accessibile anche in formato app per gadget mobile.

Ideale via di mezzo tra esperimento scientifico e tool di rappresentazione visiva capace di calmare lo stress e l’ansia, WebGL Fluid Simulation sfrutta le capacità della tecnologia WebGL per riprodurre la “vita” dei fluidi su schermo tramite l’utilizzo di tecnologie Web.

Il lavoro e gli algoritmi alla base di WebGL Fluid Simulation sono disponibili con licenza open source su GitHub, quindi chiunque può spulciare il codice per capire come funziona il tutto. Dal punto di vista dell’utente finale, invece, il modo più immediato per sperimentare con i fluidi consiste nel visitare il sito Web “live”, tenere premuto il pulsante del mouse in un qualsiasi punto della pagina e cominciare a trascinare il cursore in giro per lo schermo.

WebGL Fluid Simulation - 1

Le API WebGL e l’accelerazione grafica tramite GPU permettono a WebGL Fluid Simulation di offrire un’esperienza interattiva davvero “fluida” e veloce, soprattutto se il nostro display è caratterizzato da una frequenza di refresh superiore ai canonici 60 frame al secondo. Sulla destra della pagina è presente un box di controlli collassabile, con svariate opzioni in grado di modificare la “risoluzione” della simulazione, la densità e la velocità di diffusione del fluido, la pressione, la vorticità, e altri parametri ancora.

WebGL Fluid Simulation - 2

Presente anche un’opzione per catturare uno screenshot, sostanzialmente inutile su desktop. WebGL Fluid Simulation funziona in maniera egregia anche sui browser per gadget mobile, sebbene in questo caso sia più opportuno servirsi delle app dedicate (e gratuite) per smartphone iOS e Android.

WebGL Fluid Simulation - 3
PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.

Nessun Articolo da visualizzare