Instagram penalizzerà chi usa i TikTok come Reels

Instagram penalizzerà chi usa i TikTok come Reels

Instagram consiglia ai suoi creator di non riciclare video con altri loghi come TikTok per realizzare Reels sulla sua piattaforma

Sul suo account Creators, nato per fornire consigli agli influencer, Instagram ha consigliato ai suoi utenti di non pubblicare Reels riciclati da altre app. Infatti il social media ha messo in chiaro che non aiuta la crescita dei suoi creator condividere contenuti realizzati su altre piattaforme sottoforma di Reels, i video pensati da Instagram per far sbizzarrire i suoi utenti. Il riferimento al competitor TikTok è più che palese, ma Instagram forse non ricorda che i suoi Reels sono leggermente ispirati ai video della piattaforma rivale.

Instagram ha infatti spiegato che la presenza di filigrane o loghi altrui sul video rende l’esperienza dei Reels meno piacevole. Pertanto l’algoritmo del social media penalizzerà gli utenti che ricicleranno video già postati su altre piattaforme come TikTok. Saranno dunque resi meno facili da scoprire attraverso la pagina Esplora, e se utilizzati potrebbero bloccare la cresciuta di un account.

 Ecco cosa ha scritto Instagram sul suo account Creator in merito ai Reels con loghi di altre app, tipo TikTok:

Abbiamo imparato molto studiando la nostra community e vedendo come le persone interagiscono con i Reels raccomandati. Gli utenti ci dimostrano che vogliono vedere contenuti divertenti e interessanti nel tab Reels. Quindi siamo diventati più bravi a consigliarli. Abbiamo anche capito che video di bassa qualità video (sfocati a causa della bassa risoluzione); contenuti visibilmente riciclati da altre app (che contengono loghi o filigrane) rendono l’esperienza di Reels meno piacevole. Pertanto, stiamo rendendo questi contenuti meno visibili nel tab per esplorare nuovi Reels.

Ad agosto, quando Instagram ha lanciato lo strumento Reels, il suo obiettivo era quello di contrastare la crescita di TikTok. Tuttavia nel corso dell’anno l’app cinese non ha mai fermato la sua ascesa, ed è diventata la piattaforma più usata del mondo e solo a gennaio 2021 è stata la più redditizia. Tra le altre piattaforme competitor, anche YouTube ha tentato di introdurre una funzione molto simile al formato video di TikTok, lanciando gli Shorts, ma l’effetto non è stato quello desiderato.

Nonostante i recenti problemi di privacy di TikTok, la sua crescita continua a salire. Pertanto la richiesta di Instagram di non condividere Reels con loghi di altre app, senza citare TikTok, potrebbe essere un’arma a doppio taglio. Gli utenti smetteranno di fare Reels a favore di TikTok, o abbandoneranno quest’ultima per restare unicamente su Instagram?

Nessun Articolo da visualizzare