Office 2019

Microsoft dice addio alle licenze scontate di Office 2019

Redmond spinge l’acceleratore sugli abbonamenti di Office 365, eliminando la possibilità di acquistare una licenza “perpetua” di Office 2019 con un forte sconto sul prezzo. Il futuro è “cloud”, e costa un botto.

Microsoft è attualmente impegnata a convincere l’utenza dei suoi prodotti software a convertire PC, baracca e burattini a un modello di acquisto basato su abbonamenti annuali, un approccio cloud-centrico che nel caso della storica suite Office si declina nell’offerta nota come Office 365. Persino gli sconti sin qui disponibili per un numero limitato di clienti, daranno ora accesso esclusivamente alle sottoscrizioni del suddetto Office 365.

La spiacevole novità riguarda il piano noto come Home Use Program (HUP), un programma che aveva fin qui garantito la possibilità di acquistare una copia di Office 2019 con un forte sconto rispetto ai prezzi standard della suite con licenza “perpetua” e non-cloud. Ora l’opzione di acquisto per Office 2019 non è più disponibile, mentre gli utenti HUP potranno accedere a una licenza scontata di Office 365 che necessita di essere rinnovata di anno in anno per poter modificare file e documenti.

office 365

La decisione di Microsoft di rimuovere gli sconti per Office 2019 dal programma HUP è arrivata in sordina, senza grandi annunci formali ma con una semplice modifica alle FAQ ufficiali del piano di sconti. Le FAQ aggiornate comunicano infatti che “Office Professional Plus 2019 e Office Home e Business 2019 non sono più disponibili come offerte HUP.” Chi vorrà acquistare una versione con licenza non-cloud di Office, dunque, non potrà fare altro che sborsare le centinaia di dollari/euro necessari per una delle tre versioni disponibili della suite.

Come evidenziato dai calcoli fatti velocemente dagli utenti in rete, un abbonamento a Office 365 tramite HUP costa ora molto di più (dai $49 in poi) di una vecchia versione di Office Pro Plus 2019 scontata ($14,95). Per chi non vuole cadere nella tana del Bianconiglio del cloud ad abbonamento di Microsoft, il mercato delle suite di produttività gratuite offre molte alternative degne di considerazione come LibreOffice, FreeOffice e altre ancora.

PCProfessionale © riproduzione riservata.