Razer Blade Pro 17 (2020)

Razer Blade Pro 17, nuova versione con schermo da 300 Hz

Il nuovo Razer Blade Pro 17 ha uno schermo da 17,3 pollici con risoluzione full HD (300 Hz) o 4K (120 Hz), processore Intel Core i7-10875H, scheda video NVIDIA GeForce RTX 2070 o 2080 SUPER.

Razer ha annunciato la versione 2020 del Blade Pro 17. Il produttore californiano ha aggiornato i componenti hardware in modo da soddisfare le esigenze dei giocatori professionisti. Il gaming laptop integra ora un processore Intel di decima generazione e la scheda video NVIDIA più recente. Gli utenti possono anche scegliere schermi con refresh rate di 120 e 300 Hz.

Il nuovo Razer Blade Pro 17 conserva il design, la qualità costruttiva del precedente modello e alcuni specifiche, come lo schermo da 17,3 pollici. È possibile scegliere un display non touch con risoluzione full HD (1920×1080 pixel) e refresh rate di 300 Hz oppure un display touch con risoluzione 4K (3840×2160 pixel) e refresh rate di 120 Hz.

Il processore Intel Core i7-10875H con frequenza massima di 5,1 GHz può essere abbinato alle schede video NVIDIA GeForce RTX 2070 Max-Q o alla recente GeForce RTX 2080 SUPER Max-Q con 8 GB di memoria GDDR6. Il sistema di raffreddamento a camera di vapore con doppia ventola smaltisce rapidamente il calore generato, mantenendo il rumore al minimo.

Razer Blade Pro 17

La dotazione hardware comprende inoltre 16 GB di RAM DDR4 (espandibili fino a 64 GB) e SSD PCIe fino a 2 TB. La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ax e Bluetooth 5.0. Sono presenti anche webcam HD a 720p con sensore IR, altoparlanti stereo, tastiera retroilluminata con Razer Chroma, touchpad in vetro, lettore SD, uscita HDMI 2.0b, tre porte USB 3.2 Gen 2 Type-A, porta USB 3.2 Gen 2 Type-C, porta Thunderbolt 3, porta RJ-45 (Gigabit Ethernet) e jack audio da 3,5 millimetri.

Il sistema operativo è Windows 10 Home a 64 bit. Il Razer Blade Pro 17 (2020) sarà disponibile da fine mese ad un prezzo base di 2.899,99 euro. Chi vuole più potenza grafica può collegare un Razer Core X alla porta Thunderbolt 3.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.