Microsoft 365 Mac ARM

Microsoft 365, supporto nativo per Mac con chip ARM

Le app di Microsoft 365 sono ora in versione universale, quindi supportano nativamente il processore Apple M1 dei nuovi Mac, oltre ai processori Intel.

L’azienda di Redmond ha annunciato la disponibilità di nuove app Microsoft 365 con supporto per il processore Apple M1. Gli utenti possono quindi utilizzare la suite di produttività sui nuovi Mac con chip ARM in maniera nativa, ovvero senza ricorrere alla tecnologia Rosetta 2.

A metà novembre era stata rilasciata la versione 16.43 di Microsoft 365 con varie ottimizzazioni per macOS Big Sur. Microsoft aveva spiegato che la velocità di avvio sui nuovi Mac era leggermente inferiore, in quanto Rosetta 2 doveva effettuare la traduzione del codice x86. Con la build 16.44 sono stati creati i file binari universali (un unico eseguibile per le due architetture), quindi Word, Excel, PowerPoint, Outlook e OneNote offrono prestazioni simili sui Mac con processore Intel o Apple.

L’aggiornamento viene installato automaticamente. Se l’utente ha impostato il download manuale può ottenere le nuove versioni da Mac App Store o dal menu Help delle app. Microsoft consiglia di lasciare la scelta al sistema operativo, ma in alcuni casi l’utente deve dire a macOS di utilizzare Rosetta 2, ad esempio per la funzionalità Power Query di Excel e se vengono usati plug-in non ancora aggiornati.

Anche una delle app più popolari del momento, ovvero Microsoft Teams, può essere utilizzata solo tramite Rosetta 2. L’azienda di Redmond ha avviato lo sviluppo di una versione universale e fornirà aggiornamenti nelle prossime settimane. Microsoft ha inoltre aggiornato l’esperienza Office Start per Word, Excel, PowerPoint e OneNote, introducendo il design Fluent UI.

Nelle prossime settimane sarà anche disponibile il supporto per gli account iCloud in Outlook. Altre novità arriveranno all’inizio del 2021, tra cui i calendari condivisi.

Microsoft 365 - Outlook iCloud

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.

Nessun Articolo da visualizzare