Nuovo logo Mozilla Firefox

Mozilla Firefox 78.0, il browser col buco (nel search)

L’ultima release del browser Firefox è risultata affetta da un bug piuttosto grave nella gestione dei motori di ricerca personalizzati. Mozilla ha bloccato la distribuzione dei binari e ha preparato una nuova versione senza il bug.

Anche gli aggiornamenti di Mozilla Firefox, ogni tanto e invero sempre più spesso, escono col buco. La versione 78.0 del browser distribuita nelle scorse ore presentava un bug piuttosto grave nella gestione dei motori di ricerca, un problema che ha costretto la fondazione statunitense a bloccare la distribuzione dell’update e a preparare in tutta fretta una nuova release “zero punto” corretta.

Stando al report aperto sulla piattaforma Bugzilla, il bug in questione riguarda una nuova funzionalità di “modernizzazione del search” introdotta da Mozilla in Firefox 78.0. Il nuovo codice prevede l’uso dei server remoti della corporation per le impostazioni di ricerca, e l’upgrade all’ultima versione avrebbe comportato problemi come la scomparsa di tutti i motori di ricerca personali, dell’autocompletamento nella barra degli indirizzi e altro ancora.

Ricerca

Gli sviluppatori Mozilla hanno, in un lasso di tempo oggettivamente molto ridotto, identificato l’origine del problema nel funzionamento non corretto del database locale in cui Firefox salva i motori di ricerca personalizzati. La distribuzione della nuova versione 78.0.1 dovrebbe riportare alla vita il search degli utenti nella sua configurazione usuale.

La possibilità di scaricare e usare motori di ricerca verticali è uno dei punti di interesse cruciali per non pochi utenti di Firefox, e sembra proprio che i problemi in tal senso siano appena all’inizio. Lo sviluppatore dell’add-on Add custom search engine ha confermato che, a partire da Firefox 78.0, Mozilla ha reso meno “conveniente” l’uso del componente aggiuntivo per la personalizzazione dell’esperienza del search.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.