Crysis 3

GeForce RTX 3090, Crysis 3 gira “dentro” la VRAM della GPU

Qualcuno ha installato Crysis 3 sulla VRAM della GeForce RTX 3090, e con buoni risultati prestazionali anche se non molto diversi da quelli ottenibili con un SSD NVMe.

Una delle caratteristiche più significative della GPU GeForce RTX 3090 è il gigantesco quantitativo di VRAM integrata, 24 gigabyte di frame buffer utilissimi per il montaggio video e la creazione di contenuti. O anche per installare un gioco come Crysis 3 su un RAM drive virtuale creato all’interno del suddetto frame buffer.

A compiere l’insolita (e invero del tutto superflua) impresa è stato un utente di Twitter in possesso della nuova scheda acceleratrice NVIDIA di fascia estrema. L’obiettivo è stato raggiunto creando una partizione NTFS virtuale da 15GB nella VRAM della RTX 3090 (GpuRamDrive), quindi installando lo sparatutto di Crytek sul disco virtuale.

A quanto dice l’autrice dell’esperimento, i 9GB di VRAM rimasti dopo la creazione del RAM drive sono stati più che sufficienti a far girare Crysis 3 a oltre 60fps in 4K. E non potrebbe essere altrimenti, considerando che il capitolo finale della trilogia di Crysis è arrivato sul mercato ben sette anni or sono.

Sia come sia, l’installazione di Crysis 3 sulla VRAM della GeForce RTX 3090 non offre particolari vantaggi prestazionali rispetto all’uso di un SSD NVMe “fisico”. Di certo vale come dimostrazione pratica delle capacità del nuovo hardware grafico, un titano delle GPU che evidentemente può contare sull’interesse di categorie molto diverse dai “creatori di contenuti” a cui NVIDIA ha dedicato la sua ultima offerta.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.