SARS CoV 2 o Coronavirus di Wuhan

Nuovo coronavirus, cancellato anche l’E3 2020

La pandemia globale da SARS-CoV-2 fa un’altra vittima eccellente in seno all’industria videoludica, provocando la cancellazione dell’E3 2020 che si sarebbe dovuto tenere questa estate a Los Angeles.

L’OMS ha ufficialmente definito l’infezione da coronavirus SARS-CoV-2/COVID-19 una pandemia globale, e gli effetti negativi della grave crisi sanitaria sono destinati a farsi sentire a lungo in ogni settore. L’hi-tech non è certo immune, anzi: il numero di fiere ed eventi pubblici costretti a chiudere i battenti cresce di continuo, e ora anche l’Electronic Entertainment Expo (E3) ha dovuto capitolare annunciando la cancellazione dell’edizione 2020 dell’importante evento dedicato all’industria dei videogiochi.

L’E3 2020 avrebbe dovuto tenersi a Los Angeles il prossimo giugno, in una città che ha già dichiarato lo stato di emergenza sanitaria nonostante la sconcertante sottovalutazione della pandemia di COVID-19 da parte dell’Amministrazione Trump. Entertainment Software Association (ESA), organizzatrice storica dell’E3, aveva prima fornito rassicurazioni sul normale svolgimento dello show e si era poi detta pronta a “valutare con attenzione” la situazione e l’evolversi degli eventi.

E3

Alla fine, il sito ufficiale della kermesse ha pubblicato l’annuncio che molti attendevano e già anticipavano sui canali social: l’edizione 2020 dell’E3 è stata ufficialmente cancellata a causa delle “crescenti preoccupazioni sul virus da COVID-19”, una decisione che ESA ha preso di comune accordo con i suoi membri e che mira a preservare la salute pubblica di fan, sviluppatori, dipendenti e giornalisti che avevano già prenotato il viaggio verso Los Angeles.

ESA ha dato appuntamento al 2021 per un’edizione “rinnovata” dell’E3 più ricca che mai, ma pandemia da coronavirus a parte la salute dello show più importante dell’industria videoludica era già precaria da tempo: Sony non avrebbe partecipato all’E3 2020 lasciando il palco a Microsoft e alla nuova Xbox, e un gran numero di publisher si è già organizzato da tempo con eventi in streaming dedicati. Microsoft, Ubisoft e gli altri partecipanti che ancora supportano la fiera di Los Angeles stanno ora preparando eventi individuali per rendere note le novità in arrivo nei prossimi mesi e anni.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.