Microsoft Edge

Microsoft Edge per Windows 7 arriva con Windows Update

Il nuovo Microsoft Edge basato su Chromium verrà distribuito tramite Windows Update anche su Windows 7.1 SP1 e Windows 8.1.

L’azienda di Redmond ha comunicato che il nuovo Microsoft Edge potrà essere scaricato tramite Windows Update anche su Windows 7 SP1 e Windows 8.1. Rispetto alla versione per Windows 10 ci sono però alcune differenze, evidenziate nella pagina del supporto tecnico.

Microsoft Edge per Windows 7.1 e 8.1

Il nuovo browser basato su Chromium è stato annunciato il 15 gennaio. Inizialmente era disponibile solo tramite download manuale dal sito ufficiale. A partire dall’inizio del mese è stata avviata la distribuzione tramite Windows Update per Windows 10, sebbene il rollout avvenga in maniera graduale. Ora è il turno delle versioni per Windows 7 SP1 e Windows 8.1. Molto importante il supporto per Windows 7 SP1 (che non riceve più le patch di sicurezza), in quanto molti pericoli arrivano da Internet. Il nuovo Edge include varie tecnologie che bloccano l’ingresso dei malware nel computer.

Per Windows 8.1 non ci sono prerequisiti, mentre per Windows 7 SP1 sono necessari due aggiornamenti: SHA-2 e SSU (Servicing Stack Update). Entrambi dovrebbero essere installati automaticamente, ma è possibile anche il download manuale.

In seguito all’installazione del nuovo Edge non verrà modificata la scelta del browser predefinito e non verrà sostituito Internet Explorer. Verrà invece aggiunta l’icona alla barra delle applicazioni e il collegamento sul desktop. L’utente potrà scegliere se attivare l’aggiornamento automatico (consigliato) in background per avere sempre l’ultima versione di Edge. Gli update sono indipendenti dalle impostazioni di Windows Update. In ogni caso è possibile rimuovere il browser tramite l’apposita funzionalità del Pannello di controllo.

A partire da Windows 10 20H2, il nuovo Microsoft Edge sarà integrato nel sistema operativo, ma riceverà comunque aggiornamenti separati e più frequenti.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.