CES

COVID-19, anche il CES 2021 diventa uno show virtuale

L’edizione 2021 della fiera dell’elettronica di consumo non sarà più in presenza ma “tutta digitale”. CTA ha deciso per uno show virtuale in attesa (augurabilmente) di tempi migliori nel 2022.

L’edizione 2020 del Consumer Electronics Show (CES) è stata indicata come uno dei principali eventi di diffusione di massa del virus SARS-CoV-2 prima ancora dell’esplosione della pandemia globale. Ora che il COVID-19 sta devastando gli Stati Uniti con la complicità di Donald Trump, gli organizzatori hanno deciso di evitare qualsiasi rischio per l’edizione 2021 dello show.

Stando a quanto comunicato ufficialmente da Consumer Technology Association (CTA), infatti, il CES 2021 sarà un evento virtuale trasmesso completamente online. L’insolita variante “All-Digital” del CES si terrà tra il 6 e 9 gennaio 2021, periodo di tempo nel quale la città di Las Vegas avrebbe dovuto accogliere decine di migliaia di visitatori come ogni anno.

Visto il modo in cui la pandemia di COVID-19 galoppa a briglie sciolte in quasi tutto il territorio statunitense, dicono ancora da CTA, per la prossima edizione del CES sarebbe stato impossibile gestire in maniera sicura e “sanificata” un tale afflusso di reporter, curiosi e rappresentanti d’azienda.

Ancora il mese scorso il CES 2021 era previsto come un evento con partecipazione in persona, ma la situazione (e le prospettive) sono ora peggiorate al punto da imporre un brusco cambio di rotta. CTA si dimostra in ogni caso ottimista per il (prossimo) futuro: l’edizione 2020 del CES sarà una combinazione di show “fisico” e digitale.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.