Bitcoin in crisi

Il valore del Bitcoin supera i 20.000 dollari

La criptomoneta più famosa (e famigerata) raggiunge e oltrepassa l’ennesimo traguardo storico dei 20.000 dollari di valore. Il Bitcoin è sempre più strumento di investimento, più che di transazione finanziaria.

A distanza di quasi 12 anni dall’arrivo sul mercato, il Bitcoin ha ora raggiunto e superato i 20.000 dollari di valore. La moneta virtuale creata dalla misteriosa entità nota come Satoshi Nakamoto non si pone più limiti, anche se lo scenario finanziario delle criptomonete è molto diverso rispetto alla prospettiva delle origini.

Il traguardo dei 20.000 dollari è arrivato nella giornata di ieri, a poco meno di un mese di distanza da quello dei $19.000 e tre anni dopo il precedente massimo storico dei $19.783. La criptomoneta più popolare si è dunque ufficialmente ripresa tutto il valore perso negli ultimi anni, e ora come in passato tutto sembra possibile.

bitcoin

Riguardo alle motivazioni che hanno portato al nuovo exploit di Bitcoin, le ipotesi in gioco sono molteplici: la criptomoneta è sempre più popolare come strumento di pagamento presso i grandi servizi di rete come PayPal, mentre le aziende si rivolgono a Bitcoin quando hanno bisogno di una boccata d’ossigeno dopo l’abbandono annunciato dei fornitori di carte di credito come Visa e Mastercard.

Nel complesso, l’intero valore del mercato dei Bitcoin è oggi pari a 380 miliardi di dollari. Secondo i creatori originali e i suoi primi estimatori, le criptomonete sarebbero dovute diventare un sistema di pagamento elettronico veloce e sicuro; oggi, invece, Bitcoin è visto principalmente come strumento di investimento da parte dei grandi gruppi e degli investitori finanziari alla ricerca di un guadagno facile. In attesa dei nuovi traguardi futuri, o magari di un altro “shock” in grado di riportare la stima dei BTC sulla Terra.

PCProfessionale © riproduzione riservata.

Newsletter di PC Professionale

Nessun Articolo da visualizzare