Mozilla Thunderbird

Thunderbird, nel 2020 supporto integrato a OpenPGP

Mozilla ha annunciato un altro passo importante nello sviluppo di Thunderbird, client di posta elettronica che da qui a un anno dovrebbe includere il supporto nativo per le comunicazioni cifrate in standard OpenPGP.

Mozilla ha da tempo confermato la volontà di portare avanti lo sviluppo di Thunderbird in maniera concreta e attiva, e ora la corporation statunitense ha reso noto l’ennesimo step evolutivo di uno dei client di posta elettronica più popolari in circolazione: giusto in tempo per l’estate 2020, Thunderbird verrà aggiornato con il supporto integrato per le e-mail cifrate in standard OpenPGP.

L’uso delle e-mail criptate e delle firme digitali su Thunderbird è stato in questi anni un compito deputato a Enigmail, estensione sviluppata da Patrick Brunschwig che serviva da ponte tra il client Mozilla e il software di crittografia esterno GnuPG. Enigmail è però un’add-on “classico”, quindi destinato al macero come già avvenuto con gli add-on XUL di Firefox.

Chiavi crittografiche

Thunderbird ha avviato la dismissione degli add-on classici con il debutto della recente release 68.0, e con l’arrivo di Thunderbird 78 (previsto appunto per l’estate dell’anno prossimo) tale periodo di transizione sarà definitivamente completato. A quel punto né Enigmail, né gli altri add-on storici saranno più in grado di funzionare sul client di posta.

Al momento Enigmail è utilizzato da centinaia di migliaia di utenti, e questa volta Mozilla ha deciso di evitare l’ennesimo passaggio traumatico da XUL a WebExtensions (dopo i disastrosi trascorsi sperimentati dagli utenti con Firefox Quantum) lavorando assieme a Brunschwig per l’aggiunta del supporto integrato a OpenPGP.

Thunderbird 78.0 potrà fare a meno di Enigmail perché offrirà la gestione nativa delle comunicazioni cifrate in standard OpenPGP, ha confermato Mozilla, e lo stesso sviluppatore dell’add-on si è detto “molto contento” per il risultato nonostante ciò rappresenti la fine di un lavoro portato avanti per 17 anni. Ora sono allo studio meccanismi in grado di facilitare la transizione degli utenti (e delle chiavi crittografiche) verso il nuovo regime, così come è intenzione di Mozilla “promuovere” in qualche modo l’uso della funzionalità OpenPGP in Thunderbird 78.0.

PCProfessionale © riproduzione riservata.