funzione modifica twitter

Twitter inizia a testare il tasto di modifica, ma bisogna pagarlo

Twitter ha iniziato a testare il tasto di modifica, ma per ora solo per gli abbonati che pagano Twitter Blue

Inizia il test della funziona Modifica Tweet

Twitter sta ora testando la sua richiestissima funzione Modifica Tweet. Dopo anni di meme e battute, lo strumento sarà disponibile per alcuni utenti, ovvero gli abbonati a Twitter Blue alla partire dalla fine di questo mese. La funzione è attualmente in fase di “test interno” e sembra imitare Facebook nel suo stile di modifica, con una cronologia che mostra le precedenti versioni.

“I tweet potranno essere modificati diverse volte nei 30 minuti successivi alla loro pubblicazione“, si legge sul blog di Twitter. “I tweet modificati verranno visualizzati con un’icona, un timestamp e un’etichetta, quindi sarà chiaro ai lettori che l’originale è stato modificato“.

L’etichetta di modifica includerà una cronologia completa con le versioni precedenti del tweet editato. Twitter afferma che sta testando lo strumento con un piccolo gruppo per capire se ci sono eventuali problemi. “Ciò include il modo in cui le persone potrebbero abusare della funzione. Non si può mai essere troppo attenti“, afferma Twitter.

Una volta completato il test interno iniziale, la funzione Modifica Tweet si espanderà ad alcuni abbonati Twitter Blue entro la fine del mese. “Il test sarà inizialmente localizzato in un singolo paese e si espanderà man mano che impariamo e osserviamo come le persone usano Modifica Tweet“, spiega Twitter.

Jay Sullivan, vicepresidente dei prodotti di consumo di Twitter, ha affermato all’inizio che la modifica di un tweet è stata “la funzionalità di Twitter più richiesta per anni”. Sebbene sia altamente richiesta, si si è sempre preoccupati per un potenziale uso improprio. L’ex CEO Jack Dorsey ha sempre evitato di testare lo strumento, dicendo nel 2020 che Twitter non avrebbe mai aggiunto la funzione.

Nessun Articolo da visualizzare