Windows 10

Windows 10 1809: Microsoft corregge il bug cancella-file

La corporation di Redmond sostiene di aver individuato e risolto il problema all’origine della perdita di dati sperimentata da alcuni utenti dopo l’upgrade a Windows 10 1809.

Propagandato da Microsoft come un nuovo traguardo importante per un sistema operativo sempre più affidabile e ricco di funzionalità per la produttività degli utenti. E invece Windows 10 1809 si è alla fine rivelato essere un mezzo disastro ripieno di problemi, incompatibilità e gravi bug nel codice. Uno di questi che aveva spinto la corporation a bloccare la distribuzione dell’upgrade, e sarebbe ora stato risolto.

Dopo l’installazione dell’aggiornamento, un certo numero di utenti aveva denunciato di essersi ritrovato con tutti i dati e i file presenti nella cartella Documenti cancellati. Microsoft aveva messo in pausa l’upgrade, promesso di analizzare la situazione e assicurato agli utenti colpiti dal problema di poter recuperare i file.

L’origine del bug cancella-file, spiega ora Microsoft, è stata individuata nella gestione delle Known Folders (KF) da parte del nuovo Windows. La funzionalità KF permette agli utenti di cambiare la reale location dei dati salvati in alcune cartelle “speciali” come Download, Immagini, Video e altre.

Windows 10 - Known Folders

Le modifiche apportate a Windows 10 1809 hanno a quanto pare causato la cancellazione dei file anche nei casi in cui le cartelle originali non erano state svuotate; si tratta, suggerisce Microsoft, di un problema sperimentato solo da una piccolissima percentuale (“un centesimo di 1%”) di utenti che hanno installato manualmente l’upgrade.

Nuove build e feedback

Microsoft dice di aver compilato una nuova build di Windows 10 1809 priva del bug incriminato. La build è stata poi data in pasto ai betatester del programma Insider. Un passaggio di verifica inspiegabilmente “saltato” in occasione della release precedente.

Il bug cancella-file era in realtà già stato segnalato da mesi all’interno dell’Hub dei Feedback di Insider, ma a quanto pare non aveva ottenuto “voti” sufficienti per portarlo all’attenzione degli sviluppatori. Microsoft dice ora di aver apportato modifiche ai feedback per evitare che un nuovo bug di simile gravità sfugga di nuovo ai radar prima di una release. Non sono infine previste novità per i molti altri bug scovati dagli utenti in seguito all’installazione di Windows 10 1809.

Potrebbero interessarti anche:

Windows 10, la nuova versione è pronta

Come abbandonare il programma Windows Insider senza reinstallare Windows

Windows 10 1809: aggiornamento malriuscito

PCProfessionale © riproduzione riservata.