NVIDIA

Come verificare la compatibilità di un monitor FreeSync con NVIDIA G-SYNC

NVIDIA fornisce tutte le informazioni necessarie a verificare la compatibilità tra il nostro monitor FreeSync e la tecnologia G-Sync. Perché lo garantiamo per esperienza personale: giocare su uno schermo con refresh variabile da una soddisfazione mai provata sui vecchi monitor.

G-SYNC è una tecnologia proprietaria di NVIDIA che ha in questi anni permesso agli utenti di accedere a un’esperienza di gioco virtualmente priva di artefatti come stuttering o tearing: usando una GPU NVIDIA recente e un monitor G-SYNC, i driver grafici sono in grado di sincronizzare la frequenza di rendering della GPU con il refresh verticale dello schermo, un sistema che rende indiscutibilmente più fluido e piacevole il gaming su PC.

In passato l’uso di G-SYNC su GPU NVIDIA ha richiesto l’acquisto di un monitor dotato di modulo G-SYNC integrato, un tipo di prodotto generalmente offerto a un prezzo maggiorato rispetto ai monitor da gaming standard. AMD, dal canto suo, ha deciso di seguire un approccio completamente diverso con FreeSync, una soluzione di refresh adattivo accessibile da GPU Radeon e monitor compatibili dal prezzo parecchio inferiore alle controparti G-SYNC.

Un display FreeSync non ha bisogno di montare un modulo G-Sync proprietario fornito da NVIDIA, una caratteristica che se da un lato favorisce la convenienza economica dell’acquisto, dall’altro espone l’utente a un’esperienza di utilizzo dalla qualità altalenante rispetto all’esperienza “premium” garantita da NVIDIA con suoi test dedicati per tutti i monitor G-SYNC immessi sul mercato.

G-SYNC per tutti

La distanza apparentemente incolmabile tra G-SYNC e FreeSync si è in ogni caso ridotta, fin quasi ad annullarsi, con la distribuzione dei driver GeForce Game Ready 417.71 avvenuta lo scorso 15 gennaio: la release ha sancito la possibilità, per i possessori di GPU GeForce Pascal o Turing, di abilitare il G-Sync anche su un monitor dotato del supporto al più semplice standard FreeSync.

G-SYNC

NVIDIA ora offre le seguenti tre diverse “esperienze G-Sync” in relazione al monitor utilizzato: G-Sync Ultimate permette l’uso di risoluzioni superiori (Ultra HD) e della gamma cromatica estesa dell’HDR su un processore G-Sync avanzato, G-Sync garantisce la certificazione dei test NVIDIA sui monitor con modulo G-Sync integrato, G-Sync Compatible rappresenta l’esperienza “verificata” di prima mano da NVIDIA sui monitor FreeSync in grado di fornire prestazioni comparabili a quelli G-Sync ufficiali.

I possessori di monitor FreeSync hanno a disposizione una pagina informativa gestita direttamente da NVIDIA, una fonte ufficiale su cui la corporation californiana pubblica una lista di tutti i monitor certificati e “validati” per l’uso del refresh variabile di G-Sync (liscio, compatibile o ultimate) su GPU GeForce. La lista fornisce informazioni sulla marca e il modello di ogni monitor, la risoluzione, la tecnologia del pannello (IPS, VA, TN), l’intervallo di refresh adattivo supportato e l’eventuale presenza dell’Overdrive variabile.

Monitor G-Sync

La lista di NVIDIA è sempre aggiornata e nuovi modelli di monitor “G-Sync compatibili” sono stati in queste settimane aggiunti con una certa regolarità. Per chi avesse a disposizione un monitor FreeSync non presente in lista, infine, non tutto è perduto: gli ultimi driver NVIDIA GeForce (a partire dalla succitata release 417.71) permettono di abilitare il refresh adattivo di G-Sync su qualunque display FreeSync, anche l’esperienza finale può in questo caso variale da display a display.

PCProfessionale © riproduzione riservata.