Startpage

Startpage, notizie uguali per tutti

Startpage ha di recente implementato un nuovo sistema di ricerca per le notizie, che ora è progettato per fornire le stesse notizie a tutti gli utenti evitando il fenomeno autoreferenziale noto come “bolla di filtraggio”.

Assieme a DuckDuckGo, Startpage è un motore di ricerca Web alternativo all’onnipresente Google focalizzato sul rispetto della privacy degli utenti. Google ha il vizio di profilare gli utenti in ogni occasione tecnicamente possibile, mentre Startpage ha deciso di andare in una direzione diametralmente opposta anche per quanto riguarda le query di ricerca sulle notizie.

L’azienda ha di recente lanciato una nuova pagina per la presentazione delle Notizie, che ora fa ogni sforzo per fornire gli stessi risultati a tutti gli utenti. La costruzione di un profilo di navigazione estremamente dettagliato su ogni netizen, avverte Startpage, porta in genere alla comparsa del fenomeno noto come bolla di filtraggio (“filter bubble” in inglese): se cerchiamo con frequenza un dato argomento on-line, corporation come Google e Facebook non faranno altro che propinarci quegli stessi argomenti e gli stessi punti di vista anche in futuro.

Bolla di filtraggio Google

La bolla di filtraggio è una condizione autoreferenziale e intellettualmente sterile, suggerisce Startpage, ragion per cui il motore di ricerca che promuove la navigazione privata vuole far scoppiare la bolla: cercando un qualsiasi argomento di interesse informativo su Startpage (es. Hong Kong) e poi selezionando la scheda Notizie, l’engine rimuoverà ogni informazione di identificazione personale prima di passare la query al provider di news usato dall’azienda (cioè Microsoft Bing).

Startpage, Notizie non profilate

In tal modo, i risultati di ricerca dovrebbero essere identici per tutti gli utenti e al riparo da qualsiasi tentativo di profilazione autoreferenziale. Le ricerche continueranno però a essere riferite all’idioma locale, saranno cioè in italiano se effettuate da un IP italiano. Per rendere l’esperienza di navigazione ancora più privata, infine, Startpage include una voce Anonymous View accanto a ogni risultato per visitare la fonte della notizia tramite un proxy anonimizzatore.

PCProfessionale © riproduzione riservata.