Logo Firefox

Firefox, nuovi formati di immagine e notifiche per Windows 10

Archiviando i dubbi del passato, Mozilla ha confermato l’adozione del formato WebP sviluppato da Google. E su Windows 10 Firefox si integrerà presto con il Centro Notifiche.

Oltre a sviluppare soluzioni del tutto innovative per incrementare le performance del Web come WebRender, Mozilla è da tempo impegnata a integrare le tecnologie di terze parti sul browser Firefox. Ultima arrivata in ordine di tempo è WebP, una soluzione ideata da Google contro il (presunto?) problema delle immagini che occupano troppo spazio nelle trasmissioni di rete.

Svelato da Mountain View otto anni or sono, WebP è un formato di immagine di nuova generazione in grado di supportare algoritmi di compressione lossy (con perdita di informazioni e quindi dettagli visivi) e lossless (senza perdita di informazioni), una tecnologia open source derivata dal formato video VP8 e pensata come parte integrante del progetto di container multimediale noto come WebM.

Google ha avuto gioco facile nell’implementare WebP nel browser Chrome e sul sistema operativo mobile Android, ma non era fin qui riuscita a convincere gli sviluppatori dei browser concorrenti a fare altrettanto. Mozilla aveva inizialmente valutato e scartato il nuovo formato, giudicandolo un miglioramento non particolarmente significativo rispetto ai formati di immagine “istituzionali” (in circolazione da decenni sul Web e non solo) come PNG e l’immarcescibile JPEG.

In questi giorni è però arrivato il ripensamento: ora Mozilla dice di voler “procedere” con l’implementazione del supporto a WebP su Firefox, almeno per gli ecosistemi dove la cosa è tecnicamente possibile (Windows e Android). Il nuovo formato verrà integrato nel browser del Panda Rosso nella prima metà dell’anno prossimo, ha comunicato la fondazione statunitense, assieme al formato di immagine concorrente – e altrettanto “next-gen” – noto come AVIF. Anche Microsoft ha in questi giorni confermato di voler implementare WebP sul browser Edge.

Notifiche su Windows 10

Un’altra novità in arrivo su Firefox è infine quella del supporto alle notifiche native su Windows 10, una funzionalità pensata per visualizzare le notifiche in arrivo dai siti Web per cui l’utente ha attivato una sottoscrizione direttamente nel Centro Notifiche del sistema operativo Microsoft. L’opzione è già disponibile in Firefox Nightly, dovrebbe arrivare con la versione stabile di Firefox 65 ed è facile da testare grazie a questo tool in HTML5. Gli spammer, a cui certamente farà gola la possibilità di veicolare messaggi pubblicitari direttamente a livello di OS, si staranno certamente già fregando le mani.

Potrebbero interessarti anche:

Firefox, gli add-on saranno raccomandati

WebRender, Firefox accelera il Web con la GPU

Firefox Reality, il primo browser per la Web-realtà virtuale

Firefox, il bug che manda in crash browser e sistema operativo

PCProfessionale © riproduzione riservata.