GeForce Now

GeForce NOW dice addio ai giochi Activision Blizzard

Appena uscito dalla beta, il servizio di streaming videoludico GeForce NOW deve già fare i conti con la prima defezione eccellente. Niente più WoW, Starcraft e Overwatch per voi, utenti del cloud...

GeForce NOW è il nuovo servizio di streaming videoludico gestito da NVIDIA, una proposta “cloud” uscita da un lungo periodo di betatesting appena pochi giorni or sono. Ora NVIDIA comunica che uno dei publisher più importanti del settore ha deciso di abbandonare la piattaforma, ma poi rassicura: nuovi giochi arriveranno con cadenza settimanale.

L’annuncio della casa delle GPU GeForce dice che, dietro espressa richiesta di Activision Blizzard, giochi come Overwatch, World of Warcraft, Starcraft 2 e la serie Call of Duty verranno rimossi dalle disponibilità di GeForce NOW. Destiny 2 è ancora disponibile per lo streaming in seguito alla separazione dello sviluppatore Bungie da Activision avvenuta più di un anno fa.

Google Cloud

Stando a quanto sostiene NVIDIA, la rimozione e l’aggiunta di nuovo giochi sulle piattaforme di streaming è un evento comune nel settore, e gli utenti di GeForce NOW non possono certo lamentarsi con 1.500 diversi titoli già a bordo o in dirittura d’arrivo grazie alle partnership strette con gli sviluppatori.

Riguardo alle motivazioni che avrebbero spinto Activision Blizzard ad abbandonare GeForce NOW subito dopo il lancio ufficiale, al momento vi sono speculazioni sull’accordo esclusivo stretto con Google Cloud per la gestione dell’infrastruttura di supporto dei giochi del publisher e lo streaming di eventi esport in esclusiva su YouTube.

PCProfessionale © riproduzione riservata.