Intel Skylake Apple

Intel, nuovi loghi per CPU e chip ibridi di prossima generazione?

Intel avrebbe deciso di “svecchiare” l’immagine aziendale con nuovi loghi per le CPU e i prodotti informatici in arrivo nei prossimi anni. Il messaggio “Intel Inside” resta ma i cerchi lasciano il posto ai quadrati.

Nel tentativo di rinnovare un’immagine un po’ appannata in seguito ai noti problemi con l’evoluzione dei nodi produttivi per le sue CPU, Intel sta preparando un brand aziendale tutto nuovo. In attesa del prevedibile annuncio ufficiale, gli altrettanto prevedibili leak portano alla luce nuovi loghi e font per quella che dovrebbe essere l’identità commerciale di Chipzilla nei prossimi anni.

Pubblicati come al solito su Twitter, i nuovi loghi denunciano la volontà di Intel di abbandonare l’uso di cerchi ed ellissi per passare a quadrati e rettangoli. Il restyling riguarderà i marchi dei classici processori Core di diversa faccia (i3, i5 ecc.), il classico bollino “Intel Inside” e un fin qui inedito Intel Evo Powered by Core.

Intel Inside logo

L’ipotesi più gettonata sulla natura di quest’ultimo marchio punta direttamente alle CPU di dodicesima generazione note come Alder Lake-S, con il debutto di una nuova configurazione di core “ibrida” comprendente unità computazionali più performanti accanto ad altre meno affamate di energia. La versione x86 del design big.LITTLE dei SoC ARM per gadget mobile, insomma.

Intel logo Evo

Come tutte le indiscrezioni, è sempre possibile che i nuovi loghi di Intel restino alla fine solo sulla carta e non vengano mai utilizzati nella pratica. Visto il tumultuoso e caotico periodo vissuto dal colosso di Santa Clara, invece, è altamente probabile che l’operazione “ringiovanimento” scatti in un futuro non troppo lontano.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.