GeForce RTX 3090

GeForce RTX 3060 Ti, ultime conferme prima del lancio

GeForce RTX 3060 Ti è ufficialmente ancora un mistero. Ufficiosamente, invece, la nuova GPU NVIDIA è già arrivata nelle case dei primi acquirenti. In anticipo sui tempi.

NVIDIA dovrebbe avviare la commercializzazione della GPU GeForce RTX 3060 Ti nella giornata di domani 2 dicembre 2020, anche se al momento non esiste alcuna conferma ufficiale a tale riguardo. La declinazione economica dell’architettura Ampere è però oggetto di indiscrezioni da mesi, e gli ultimi rumor sono talmente solidi da rendere quasi superfluo l’intervento diretto della corporation californiana.

Le specifiche fin qui note descrivono GeForce RTX 3060 Ti come una versione ridotta di GeForce RTX 3070, una GPU che offre, a un prezzo molto più accessibile delle altre schede Ampere, prestazioni grafiche superiori alla GPU di fascia alta di precedente generazione (GeForce RTX 2080 Super).

Che la GeForce RTX 3060 Ti verrà ufficialmente lanciata il 2 dicembre è ora confermato anche da Amazon.co.uk, che ha già messo in vendita (e subito esaurito) il modello MSI GeForce RTX 3060 Ti Ventus 2X OC. Confermata la presenza di 8GB di VRAM GDDR6, così come il clock della memoria a 1400MHz.

GeForce RTX 3060 Ti Gigabyte

La conferma di Amazon UK (e di altre versioni internazionali del sito di e-commerce) non basta? Ecco allora spuntare alcune foto di una GeForce RTX 3060 Ti prodotta da GIGABYTE, GPU modello GAMING OC con design a doppio slot che è già arrivata a casa di un acquirente in anticipo sui tempi previsti.

L’ultima indiscrezione-conferma arriva infine dall’ennesimo benchmark online nel database OpenCL di Geekbench, test in cui le prestazioni di GeForce RTX 3060 Ti sembrano superare quelle di GeForce RTX 2080 Super come da copione. Quello che sorprende è invece vedere la GPU NVIDIA tallonare AMD Radeon RX 6800, GPU Big Navi 2 che dovrebbe avere un costo consigliato superiore di $180 rispetto alla controparte in verde.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.