AMD Radeon RX 6000

Radeon RX 6000, la GPU virtuale di AMD (in Fortnite)

AMD ha scelto l’onnipresente gioco online di Epic per svelare forma e design di Radeon RX 6000. La GPU ammiraglia dell’architettura Big Navi è confermata, per il resto occorrerà attendere ottobre.

La presentazione delle GeForce RTX 30 ha scatenato l’ennesima competizione tecnologica tra NVIDIA e AMD nel campo delle GPU per PC. La commercializzazione delle GeForce next-gen dovrebbe cominciare domani, mentre AMD è piuttosto in ritardo sulla concorrente e preferisce giocare ancora a Fortnite.

Dopo il primo accenno delle scorse settimane, Santa Clara ha infatti scelto ancora una volta l’onnipresente piattaforma online di Epic Games per svelare la forma definitiva di Radeon RX 6000. I giocatori possono visitare una versione gigante della prima GPU basata su architettura Big Navi, esplorando particolari interessanti del design come il doppio connettore di alimentazione, il raffreddamento a tripla ventola e altro ancora.

Il pubblico di adolescenti di Fortnite non è esattamente notorio per l’utilizzo di GPU di ultimissima generazione, ma la popolarità del gioco è a quanto pare motivo sufficiente per spingere AMD a seguire questa insolita forma promozionale con le sue nuove schede acceleratrici per PC. Per le informazioni più “serie” occorrerà attendere l’8 ottobre, data fissata per la presentazione concreta di Big Navi.

Da quel poco che si è visto in Fortnite, Radeon RX 6000 dovrebbe avere come target di riferimento lo stesso mercato che NVIDIA intende coprire con GeForce RTX 3080 (o RTX 3090). Quantomeno in fatto di consumi se non di prestazioni pure. E per chi non riesce ad aspettare l’arrivo nei negozi senza notizie o indiscrezioni, le nuove GPU di NVIDIA sono comparse online “nude” e con il blocco di raffreddamento rimosso. Il fetish hi-tech non conosce limiti.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.

1 commento

Comments are closed.