MacBook Air ARM

Mac con chip ARM, nuovi modelli nel 2021

Secondo un noto analista, Apple annuncerà nella seconda metà del 2021 almeno tre Mac con processore ARM: MacBook Pro da 14 e 16 pollici, iMac da 24 pollici e Mac Pro.

La nuova era ARM di Apple è iniziata con i MacBook Air, MacBook Pro da 13 pollici e Mac mini. Secondo il noto analista Ming-Chi Kuo, l’azienda di Cupertino ha pianificato il lancio di nuovi MacBook con chip M1 (o M1X) nella seconda metà del 2021. Prima di pensare ai nuovi prodotti, Apple deve però risolvere i problemi di connettività Bluetooth segnalati da diversi utenti.

MacBook con chip ARM nel 2021

I due MacBook con processore Apple M1 hanno conservato l’estetica delle versioni con chip Intel. Secondo Kuo, i modelli del 2021 avranno invece un design aggiornato, ma al momento non ci sono informazioni più dettagliate. Sembra però che il restyling interesserà i MacBook Pro da 14 e 16 pollici. Gli altri prodotti con processore ARM dovrebbero essere un iMac da 24 pollici (le versioni attuali con chip Intel hanno schermi da 21,5 e 27 pollici) e un Mac Pro più compatto rispetto a quello disponibile oggi.

MacBook Pro 13 ARM

Secondo l’analista, nella seconda metà del 2021 è previsto anche il lancio dei primi iPad con display dotato di retroilluminazione a mini-LED e connettività 5G (uno di essi sarà quasi certamente l’iPad Pro da 12,9 pollici). Altri dispositivi in arrivo sono gli auricolari AirPods di terza generazione e ovviamente Apple Watch Series 7.

Mac con problemi Bluetooth

Da qualche giorno sono stati segnalati problemi con la connessione Bluetooth dei nuovi Mac, in particolare con il Mac mini. Alcuni utenti affermano che non è possibile collegare vari prodotti (mouse, tastiera, auricolari) sia di Apple che di terze parti. Non è tuttavia chiara l’origine del malfunzionamento. Se la colpa è di macOS Big Sur, Apple dovrebbe risolvere il problema con un aggiornamento software.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.