Huawei Mate 40 Series event

Huawei Mate 40 Series, annuncio il 22 ottobre

Il produttore cinese ha comunicato che la nuova Huawei Mate 40 Series, l'ultima con processore Kirin, verrà annunciata durante l'evento del 22 ottobre.

Il produttore cinese ha comunicato la data dell’evento riservato ai nuovi smartphone di fascia alta. La Huawei Mate 40 Series verrà annunciata il prossimo 22 ottobre. Sono previsti almeno tre modelli, oltre alla variante Porsche Design. Il CEO Richard Yu aveva confermato ad agosto che saranno gli ultimi con processore Kirin.

A causa delle restrizioni imposte dall’amministrazione Trump, TSMC non può utilizzare apparecchiature e tecnologie statunitensi per realizzare i chip, quindi da metà settembre non accetta più ordinativi da Huawei. La produzione del processore Kirin 9000 a 5 nanometri, che verrà integrato nei nuovi smartphone, è stata avviata prima dell’entrata in vigore del ban. Al momento non è noto chi sarà il nuovo fornitore dell’azienda cinese.

Huawei Mate 40 Pro render

In base alle ultime indiscrezioni, la nuova serie sarà composta da tre modelli: Mate 40, Mate 40 Pro e Mate 40 Pro+. Il Mate 40 dovrebbe avere uno schermo OLED da 6,4 pollici con refresh rate di 90 Hz e tre fotocamere posteriori. Per il Mate 40 Pro si prevedono invece uno schermo OLED da 6,7 pollici con refresh rate di 120 Hz e quattro fotocamere posteriori. Il Mate 40 Pro+ dovrebbe avere un teleobiettivo con zoom ottico 10x a periscopio, come nel P40 Pro+.

Il sistema operativo sarà ovviamente Android 11 open source (AOSP) con interfaccia EMUI 11 e HMS (Huawei Mobile Services), tra cui lo store AppGallery. Per il nuovo HarmonyOS si dovrà attendere fino ad ottobre 2021. La Huawei Mate 40 Series arriverà sul mercato cinese a fine ottobre. Secondo il noto leaker Roland Quandt, il lancio europeo potrebbe essere posticipato al 2021, a causa del numero ridotto di unità che verranno prodotte.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.