News

Notebook Sandy Bridge alla prova

Davide Piumetti | 1 Aprile 2011

Acer Aspire 5750G Questa nuova serie deriva dalla precedente 5740 ed emerge per almeno due particolari: la presenza di un chip […]

Acer Aspire 5750G

Questa nuova serie deriva dalla precedente 5740 ed emerge per almeno due particolari: la presenza di un chip grafico Nvidia di ultima generazione e un peso contenuto in 2,6 kg, interessante per un modello con display da 15 pollici. L’Aspire 5750G si presenta come un notebook multimediale a 360 gradi, in grado di affrontare anche compiti piuttosto impegnativi. Per la maggior parte è costruito in plastica opaca; la copertura del display e la zona poggia polsi hanno una particolare texture in rilievo che movimenta un po’ il design, migliora la presa e tiene lontane le impronte lasciate dalle dita. Le uniche parti lucide sono la cornice del display (anch’esso lucido e particolarmente sensibile ai riflessi) e la zona sovrastante la tastiera. I materiali appaiono robusti e il telaio è poco soggetto a flessioni. La tastiera è ampia (fatta eccezione per le quattro frecce direzionali) e integra un tastierino numerico. Non è del tipo a isola e la meccanica dei tasti è un po’ ballerina; almeno la base è rigida e non si flette durante la battitura. Il pad funziona bene, è decentrato e chi ha le mani grandi potrebbe trovare insufficiente l’area di appoggio per la mano sinistra.

L’accoppiata tra il processore Core i7-2630QM a 2 GHz e il chip grafico GeForce 540M risulta vincente in ogni situazione. La Cpu è di tipo quad core e fornisce una velocità  di calcolo notevole, si vedano ad esempio i test di encoding video e rendering 3D statico; il chip Nvidia con architettura Fermi è compatibile DirectX 11 e permette di affrontare anche i giochi 3D. L’unico collo di bottiglia è rappresentato dal disco, un Seagate Momentus con velocità  di rotazione di 5.400 giri al minuto. La differenza si nota nei test sintetici che fanno uso di applicativi reali, nei quali i notebook con dischi da 7.200 giri o a stato solido risultano molto più veloci. C’è da dire però che il prezzo di vendita previsto è particolarmente basso, un incentivo non da poco per chi desidera una piattaforma con Sandy Bridge. L’Aspire 5750G scalda poco, a dispetto della potenza dei componenti interni, e risulta anche silenzioso. La temperatura della Cpu in stato di idle è di 45 gradi.

Il display è retroilluminato a Led e presenta una risoluzione di 1.366 x 768 punti; un vantaggio per i giochi 3D e per la leggibilità  dei font piccoli, però non è l’ideale per i documenti formato A4 e per le pagine Web. I valori di luminosità  e contrasto sono nella media per un notebook di questa fascia.

Nonostante il display da 15 pollici e il processore quad core, questo Aspire pesa 2,6 chilogrammi. Peccato per le poche porte di espansione.

Avremmo preferito qualche porta di espansione in più; manca quella e-Sata e uno slot Express Card, le porte Usb sono tre di cui una in standard 3.0. Su un notebook da 15″ è lecito aspettarsi di meglio. È presente un’interfaccia Bluetooth 3.0, il lettore di schede di memoria compatibile con 5 formati e una webcam da 1,3 Mpixel. Una piacevole sorpresa arriva dall’autonomia della batteria, quattro ore e mezza circa con un utilizzo sul campo e rete Wi-Fi attiva. È un valore molto interessante che aumenta di parecchio la portabilità  di questo notebook, oltre la media per i prodotti con chip grafico esterno.

< Indietro Successivo >

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.