News

Notebook Sandy Bridge alla prova

Davide Piumetti | 1 Aprile 2011

Asus N53SV Il nuovo notebook di Asus è più pesante, completo e veloce rispetto a quello di Acer; ovviamente costa […]

Asus N53SV

Il nuovo notebook di Asus è più pesante, completo e veloce rispetto a quello di Acer; ovviamente costa di più. Disponibile nel corso del mese di marzo, i primi modelli a scaffale avranno un disco da 750 anziché 500 Gbyte, sempre a 7.200 giri al minuto, e sei anziché quattro Gbyte di Ram. Il processore però probabilmente sarà  con frequenza a 2 GHz (e non a 2,2 GHz). Dai nostri test emerge in ogni caso che è molto più importante avere un disco veloce che pochi MHz in più. L’Asus N53SV pesa tre chili ed è più ingombrante; i particolari appaiono più curati (ad esempio, il palm rest è in alluminio) e l’ergonomia in generale è migliore. La tastiera è ampia e c’è più spazio per le mani. Anche in questo caso la finitura della plastica è opaca, a parte la cornice che circonda il display da 15,6 pollici. Gli accoppiamenti sono realizzati in modo impeccabile e il design è molto elegante.

La piattaforma interna prevede un chip grafico GeForce GT 540M con tecnologia Optimus, esattamente come nel caso del notebook Acer, a cui va il merito delle valide prestazioni 3D registrate. Il GT 540M è il nuovo modello mainstream di Nvidia e rappresenta un efficace compromesso tra prestazioni e consumi. Osservando i risultati dei test sintetici (SysMark e PCMark) si nota come il disco Seagate da 7.200 giri fornisca una notevole marcia in più con le applicazioni da ufficio e di produttività  multimediale.

Una differenza ben avvertibile nell’uso di tutti i giorni. Nonostante il disco più veloce, l’Asus N53SV non produce calore in maniera significativa e la ventola si mantiene a regimi contenuti; diventa più rumorosa solo nel caso in cui il chip grafico venga portato al limite. La temperatura dei quattro core rimane sui 45 gradi in stato di idle. Con un telaio così ampio ci saremmo aspettati una dotazione di porte completa, ma siamo rimasti piuttosto delusi. Mancano le porte e-Sata, uno slot per schede Express Card e le porte Usb sono solo tre (di cui una in standard 3.0). A parziale consolazione troviamo un sottosistema audio di qualità , con speaker firmati Bang & Olufsen che in effetti hanno una resa chiaramente superiore alla media. Inoltre, l’unità  ottica è un lettore Blu-Ray che è anche in grado di masterizzare Cd e Dvd.

Per il display valgono le stesse considerazioni fatte a proposito del notebook Acer: ha una qualità  media, risente dei riflessi della luce ambiente e la risoluzione relativamente bassa è meglio sfruttabile con i giochi 3D. La resa delle immagini ci sembra leggermente migliore, in particolare per quanto riguarda il contrasto.

Il design di questo Asus è molto ricercato. Sul lato sinistro, la porta Usb di colore blu identifica lo standard 3.0 ad alta velocità .

La batteria è stata in grado di reggere per quattro ore circa, utilizzando applicativi da ufficio e il browser Web, con rete Wi-Fi attiva. Ci aspettavamo di peggio dati i consumi superiori del disco, ma il risultato ottenuto non è affatto disprezzabile. Il nuovo Core i7 quad core si conferma un processore molto potente (per un notebook) e allo stesso tempo parco nei consumi. Se accoppiato con un chip grafico esterno con gestione intelligente del carico di lavoro, in questo caso è la tecnologia Nvidia Optimus, si può sperare anche in una discreta durata della batteria.

< Indietro Successivo >

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.