Logo Firefox

Mozilla vende abbonamenti VPN per diversificare i ricavi

La fondazione del Panda Rosso annuncia un nuovo piano sperimentale che prevede l’offerta di piani di abbonamento a una VPN commerciale tramite Firefox. Per tenere al sicuro gli utenti ma anche il futuro economico della corporation.

Oltre che nei tentativi di redesign che coinvolgono Firefox e gli altri prodotti Web offerti agli utenti, Mozilla è da tempo impegnata nella ricerca di nuove fonti di guadagno in grado di garantire un futuro stabile e sicuro al browser del Panda Rosso. L’ultima novità in tal senso prevede la vendita “selezionata” di abbonamenti VPN, anche se le condizioni economiche dell’offerta sono a dir poco sconvenienti.

L’esperimento riguarda al momento una parte limitata dell’utenza di Firefox attiva negli Stati Uniti, ha spiegato Mozilla, con la presentazione di un’offerta di abbonamento mensile alla rete privata virtuale ProtonVPN. La società svizzera offre un accesso cifrato a Internet con il supporto a tutti i principali sistemi operativi, mentre Mozilla sottolinea la possibilità, per l’utente, di salvaguardare le proprie abitudini di navigazione e di usare la Rete in totale sicurezza anche sulle reti wireless pubbliche.

Firefox VPN

La sottoscrizione a ProtonVPN offerta da Mozilla costa 10 dollari al mese, un prezzo che la fondazione sostiene essere in linea con le offerte standard della corporation svizzera ma che in realtà rappresenta una maggiorazione rispetto al prezzo ufficiale dell’abbonamento “Plus” ($8). Ovviamente Mozilla incassa una parte non meglio specificata del costo dell’abbonamento.

La fondazione statunitense sottolinea l’importanza del suo nuovo esperimento commerciale, un’offerta pensata sia per difendere la privacy on-line – una delle richieste più comuni espresse dell’utenza di Firefox – che per stabilire nuove fonti di guadagno per Firefox: al momento il browser del Panda Rosso incassa la stragrande maggioranza dei suoi ricavi dalle partnership con i motori di ricerca, mentre con nuove opportunità di business Mozilla potrebbe in futuro riaffermare la propria indipendenza dal Google di turno a tutto vantaggio dell’utenza e del mercato.

Potrebbe interessarti anche:

Maggiore sicurezza grazie alla Vpn

Firefox, Mozilla gioca con le icone

Le migliori scorciatoie da tastiera per Mozilla Firefox

Nessun Articolo da visualizzare