Microsoft Office 2022

Microsoft Office, nuova versione con licenza perpetua in arrivo nel 2021

Dopo Office 2019, Microsoft pianifica di distribuire una nuova release “perpetua” della suite di produttività che non richiede un abbonamento online. Promessa mantenuta, incerto il futuro.

Microsoft distribuirà presto una nuova versione di Office, la suite di produttività “offline” che Redmond ora considera di scarso interesse per un business focalizzato soprattutto sul cloud e i servizi online. Da qui a un anno, chi non vuole sborsare un pagamento mensile o annuale per Office 365 potrà acquistare un nuovo pacchetto Office al passo coi tempi. E non regalare mai più un centesimo alla sempre più ingorda corporation guidata da Satya Nadella.

L’annuncio di una nuova versione “perpetua” di Office è arrivato a ben tre anni di distanza da quello di Office 2019, nel corso della conferenza virtuale Ignite 2020. Microsoft non fornisce alcun dettaglio specifico sul pacchetto, limitandosi a dire che il nuovo Office debutterà nella seconda metà del 2021 e sarà distribuito per piattaforme Windows e Mac.

Office 2019

Viste le tempistiche il modus operandi del passato, il nuovo Office dovrebbe quindi chiamarsi Office 2022. Prevedibili, tra le novità della suite, l’aggiunta di almeno una parte delle caratteristiche e delle opzioni avanzate sin qui disponibili solo sul servizio Internet-dipendente Office 365.

L’attuale versione di Office (Office 2019) non prevede infatti l’implementazione progressiva di nuove funzionalità, ma solo la distribuzione di aggiornamenti di sicurezza periodici durante il tempo di supporto garantito dalla corporation. Non che la cosa sia un male, per la stragrande maggioranza degli utenti che usano il PC come strumento di lavoro: avere a disposizione una tavolozza di strumenti che non cambia (o si “rompe”) a ogni aggiornamento cloud-dipendente è una garanzia di affidabilità a lungo termine.

Già con l’arrivo di Office 2019, Microsoft aveva in realtà preventivato il debutto, nel futuro, di una nuova suite con licenza perpetua. Visto il focus sul cloud, è possibile che dopo Office 2022 non ci sarà più alcun pacchetto di produttività funzionante senza connessione a Internet. In quel caso le alternative non mancano di certo.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.