PlayStation 5

PlayStation 5, il prezzo parte dai 400 euro per la versione digitale?

Nuove indiscrezioni sulla console next-gen di Sony parlano di un prezzo in linea con l’offerta attuale e i rumor precedenti. PlayStation 5 dovrebbe costare dai 400 euro in su.

Risolto il mistero del design e delle esperienze videoludiche in arrivo nei prossimi mesi (e anni), al “puzzle” PlayStation 5 manca un solo tassello per potersi definire completo. Sony deve ancora comunicare il prezzo con cui la sua nuova console debutterà sul mercato, ma nuove indiscrezioni in tal senso lasciano intravedere quella che potrebbe essere l’offerta definitiva disponibile nei negozi entro Natale.

La Digital Edition di PlayStation 5 potrebbe costare € 400, mentre la versione con lettore Blu-ray UltraHD integrato dovrebbe avere un prezzo di € 500. Le informazioni arrivano da un utente di Twitter, che le ha “adocchiate” su Amazon France prima della prevedibile censura postuma da parte del colosso dell’e-commerce.

Il prezzo di PlayStation 5 è rappresenta da tempo un argomento di discussione importante, e secondo le indiscrezioni dei mesi scorsi Sony avrebbe avuto problemi proprio a stabilire il costo di debutto della nuova Play in relazione alle caratteristiche next-gen al suo interno e alla difficoltà di approvvigionarsi dei chip DRAM e NAND Frash necessari all’assemblaggio.

Un prezzo oscillante tra €400 e €500 sarebbe, tutto considerato, sostanzialmente in linea con l’attuale offerta delle console dedicate e di PlayStation 4 (Pro) in particolare. Secondo lo screenshot postato su Twitter, la PlayStation 5 potrà essere acquistata (su Amazon France) a partire dal 20 novembre 2020. Ora sarà interessante verificare le contromosse di Microsoft per la sua Xbox Series X.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.